Marzo 2019 Aggiornamenti schemi elettrici

Nel nostro ultimo post abbiamo dichiarato “speriamo di pubblicare il progetto schematico iniziale prima della fine di febbraio 2019”. Sfortunatamente sono sorti una serie di problemi che cercheremo di spiegare in questo aggiornamento di stato.

powerpc schematics updates
https://www.flickr.com/photos/sangudo/

Come forse probabilmente sapete, alla fine della prima campagna di donazione abbiamo ricevuto , dal progettista, quattro rilasci incrementali degli schemi elettrici, l’ultimo in data 11 gennaio 2019. Abbiamo iniziato un’attività di revisione ad ogni release prima della loro pubblicazione e ogni volta abbiamo restituito al progettista le delle note di revisione, abbiamo valutato che alcune decisioni di progettazione dovevano essere migliorate. Queste revisioni hardware sono piuttosto complicate, e ci sarebbe bisogno di altri volontari, possibilmente ingegneri hardware in grado di affrontare adeguatamente il compito. Si prega, di contattarci o compilare il sondaggio collaborazione se si potete contribuire.

Allo stesso tempo, stiamo continuamente valutando varie opzioni di chassis dei notebook, sforzandoci di trovare uno chassis adatto alla nostra scheda madre, che è corredata da una scheda video MXM. L’obiettivo era quello di individuare uno chassis vuoto che possa essere acquistato senza scheda madre e con un ciclo di vita di almeno due o tre anni, che è il lasso di tempo previsto che fabbisogna il nostro progetto del portatile.

Il progettista hardware, che è stato pagato grazie ai donatori, è fermo nel completare la progettazone in attesa dello chassis finale, in quanto per finire il progetto ha bisogno della piedinature di tutte le periferiche.

Queste sono le ragioni per le quali lo sviluppo degli schemi elettrici è congelato dall’11 gennaio 2019. Di conseguenza, anche i nostri collaboratori che si sono offerti volontari per convalidare gli schemi hardware sono bloccati, così come il produttore da noi scelto: ACube Systems.

L’identificazione di uno chassis adatto sta prendendo una quantità inattesa di tempo, ed è terribilmente in ritardo la seconda campagna finalizzata alla progettazione di PCB. L’anno scorso abbiamo avuto un incontro, sia tra i soci di Power Progress Community, che è il nucleo che sta coordinando il progetto, e siamo stati tutti d’accordo per iniziare la seconda campagna di donazioni solo dopo la pubblicazione del schemi derivante dalla prima campagna. Tuttavia, la quantità di ritardo accumulato fa sorgere dei dubbi tra i partecipanti su come risolvere l’attuale impasse, e abbiamo deciso di chiedere ai donatori di dare il proprio parere se patire ora con la seconda campagna ( questionario) o continuare ad attendere la pubblicazione del risultato della prima campagna. Se siete disposti a sostenere attivamente il progetto , sentitevi liberi di esprimere la vostra opinione sulla questione.

Il nostro team di hardware volontari e ACube Systems stanno ancora esaminando la prossima tornata di documentazione per la selezione di alcuni componenti chiave che dipendono pesantemente dallo chassis selezionato.

Finora abbiamo individuato alcuni chassis potenzialmente idonei. Tuttavia, alcuni di essi sono progettati per ospitare una scheda separata per la gestione delle batterie, una tavola che non esiste nel nostro disegno, e alcuni chassis devono avere uno spazio dedicato per una scheda ethernet separata, gli altri ancora non hanno un design termico compatibile con il calore generato da una scheda video MXM. Il problema qui è che il progettista hardware ingaggiato ha affermato molto chiaramente che non è disposto a fare un lavoro extra per adattare le caratteristiche del progetto della schema madre, inizialmente concordato, per adattarlo ad uno chassis che richiede un layout interno molto diverso. In altre parole, suddivisione le funzioni in schede separate è fuori questione.

A questo punto la domanda chiave è: quanto tempo è necessario per identificare il corretto chassis?

Purtroppo, date le nostre risorse di spesa molto limitata e l’esperienza che abbiamo avuto finora, non siamo in grado a questo punto di fare qualsiasi speculazione. Siamo fermamente convinti che sarebbe meglio fare una scelta saggia, che richiede più tempo, piuttosto che una soluzione affrettata ora, perché qualsiasi decisione sbagliata rischierebbe di compromettere la fattibilità dell’intero progetto.

Noi non siamo una azienda privata finalizzata a realizzare un profitto da questo progetto al fine di sopravvivere, di fatto non vendiamo nulla. Siamo un gruppo di appassionati di hardware più o meno strutturati in un’associazione senza fini di lucro. Stiamo facendo del nostro meglio per affrontare forti limitazioni per raggiungere quello che sapevamo fin dall’inizio sarebbe stato un obiettivo molto difficile e complesso.

Prendendo tutto questo in considerazione, riteniamo che la pubblicazione ora, ad un pubblico più vasto, di schemi elettrici molto incompleti, potrebbe avere un impatto troppo negativo per il nostro progetto e le aspettative dei donatori. D’altra parte, siamo consapevoli che stiamo ritardando da troppo tempo il risultato promesso della prima campagna, e questo fatto potrebbe anche avere un grande impatto per la nostra credibilità.

Stiamo avanzando molto lentamente, questo è sicuro. Voi conoscete le nostre condizioni e le azioni estremamente limitate che possiamo fare, soprattutto a causa di vincoli finanziari estremamente stretti.

Dopo tutto ciò che è stato detto in questo aggiornamento della situazione attuale , abbiamo consegnato ai donatori la versione corrente degli schemi, sottolineando il fatto che devono essere considerati solo una bozza, non ancora pronta per essere condivisi con un pubblico più ampio.

Alla fine, crediamo ancora fortemente nel progetto, ci troviamo di fronte un problema contingente (chassis) che presto o tardi dovrà essere risolto. Se ci potete aiutare siete più che benvenuti.

Rimanete sintonizzati.

Progetto degli schemi elettrici: Febbraio 2019

Gli schemi elettrici sono ancora in fase revisione da parte dei nostri volontari che si occupano dell’hardware e da parte della stessa Acube. Speriamo di pubblicare la prima versione di schema entro la fine di febbraio nel nostro repository gitlab. Trattandosi di work in progress pubblicheremo solo il pdf. Pubblicheremo il file OrCad quando lo schema elettrico sarà completato. Contemporaneamente cominceremo la campagna di donazioni per il disegno del PCB.

Pensiamo di iniziare la raccolta fondi prima della fine di febbraio 2019.

È possibile trovare maggiori informazioni sui componenti nello schema elettrico pubblicato nel precedente post

SFSCon Bolzano: Novembre 2019

Il 16 novembre 2018 alla SFSCon (Free Software Conference) di Bolzano abbiamo presentato il nostro progetto nella sala grande alla presenza di circa cento persone, benché fosse tardi ed eravamo i penultimi.

Abbiamo parlato dei passi fatti dal nostro progetto di Notebook basato su Open Hardware PowerPc GNU/Linux. Abbiamo mostrato una preview dello schema elettrico e dato informazioni sui prossimi passi. È stato un onore presentare il nostro progetto vicino a importanti speaker e appena prima di Simon Phipps, il Presidente della Open Source Initiative (OSI). Siamo molto grati a IDM Südtirol e al Linux User Group di Bolzano (organizzatori della Free Software Conference?) per l’opportunità che ci hanno dato. Potete trovare il programma della SFSCon a questo link.

SFScon18 – Free Software Conference 2018

Stand al Paris Open Source Summit (POSS) – Francia – Dicembre 2018

La Power Progress Community è stata rappresentata per la prima volta all’Open Source Summit che si è tenuto dal 5 al 6 dicembre 2018 nelle vicinanze della capitale francese.

L’annuale evento Open Source Summit è focalizzato sulla promozione di free e open source software nella regione di Parigi, riunendo sia le varie realtà associative che le aziende.

Per la nostra prima presenza abbiamo incontrato molti visitatori interessati alla nostra inziativa.

Siamo grati al team Parinux.org e Franciliens.net per averci permesso di partecipare a POOS – Open Source Summit.

POSS 2018 – Eduard that inform about our PowerPC Notebook project

Open Source Laptop – progetto dello chassis

Grazie ad alcuni collaboratori è stato impostato il progetto per un futuro chassis per laptop Open Source realizzato con FreeCad. Puoi trovare il progetto nel nostro repository.

Per maggiori informazioni puoi consultare il sito dedicato.

Se vuoi collaborare al progetto dell’Open Source Laptop chassis per favore contattaci.

Compilazione nel Minicloud

Vogliamo ringraziare l’Università di Campinas in Brasile per il supporto e l’eccellente servizio (che si chiama Minicloud) che stanno offrendo. Minicloud fornisce accesso libero a delle istanze POWER che possono essere usate per lo sviluppo, test e migrazione di applicazioni. Le macchine virtuali di Minicloud girano su OpenStack, che supporta il funzionamento di un grande numero di macchine virtuali su un singolo server Linux scalabile. Stiamo usando la loro infrastruttura per compilare la nostra distribuzione basata su Yocto. Al momento stiamo aggiornando tutto il progetto a Yocto 2.6 e questo lavoro viene eseguito in una Minicloud VM. Se hai un progetto che segue le regole di base spiegate in precedenza puoi chiedere un account qui a questo link: https://minicloud.parqtec.unicamp.br/minicloud/

Segnati la data di inizio della campagna di donazione PCB

Segnati la data della nostra campagna di donazione di PCB (dettagli sotto), ora che gli schemi elettrici che sono usciti dalla prima campagna di donazione sono nelle nostre possesso.

Gli schemi sono ora in fase di revisione da parte dei nostri volontari (esperti di)hardware e, allo stesso tempo, durante questo mese, abbiamo preparato i passaggi per certificare la nostra progettazione hardware come hardware Open Source seguendo la procedura di certificazione OSWHA.

Conformità Open Hardware

OSHWA Processo di Certificazione

Attraverso i nostri colleghi OSWHA, abbiamo contattato la NYU Technology Law and Policy Clinic, che ci hanno aiutato gratuitamente a vedere come potremmo certificare il progetto della scheda madre come Hardware Open Source. Studenti e Professori di questa facoltà hanno analizzato come trovare il percorso migliore per ottenere la certificazione OSHWA.
Nel frattempo, abbiamo contattato i fornitori di chip per verificare il loro accordo di distribuzione come hardware open source dei nostri schemi elettrici e del futuro progetto PCB. Tra gli altri, NXP ha risposto positivamente.
Con la Law and Policy Clinic abbiamo studiato approfonditamente le implicazioni pratiche dei requisiti per la certificazione Open Hardware OSWHA e abbiamo verificato il nostro approccio con il lo staff di OSWHA.

Quindi la maggior parte dei datasheet dei chip usati nei nostri schemi sono liberamente scaricabili come puoi vedere qui sotto.

Una parte importante dell’essere considerati compatibili con Open Hardware (certificazione OSHWA Open Hardware), implica che tutto ciò che è sotto il nostro controllo e che è utile per produrre la nostra scheda madre, dovrebbe essere divulgato pubblicamente, tali schemi, PCB, files Gerber e tutte le loro informazioni di accompagnamento. Ancora è Open Hardware Se abbiamo fatto ciò che era in nostro potere per utilizzare i componenti aperti, ma una fonte di terze parti ci impone restrizioni per condividere alcune informazioni relative ai loro componenti utilizzati nel nostro progetto. (Fermo restando che è Open Hardware)

Appuntati la data della nostra campagna di donazione di PCB: metà gennaio 2019.

Sarà il momento in cui metteremo a disposizione del pubblico gli schemi elettrici revisionati che siamo stati in grado di ottenere grazie alla precedente campagna.

Se hai riservato alcune donazioni al nostro progetto per il Natale, puoi donare utilizzando la vecchia campagna di donazioni, che verrà trasferito automaticamente alla campagna PCB, oppure puoi aspettare fino a metà gennaio quando inizierà la campagna di donazione di PCB. Per favore se possibile “avvisa” anche altre persone appassionate sulla campagna imminente.

Elenco completo dei componenti

Avendo ricevuto la versione definitiva degli schemi elettrici – stiamo attualmente rivedendoli prima della pubblicazione – l’elenco dei componenti è ora anche completo, anche se la revisione potrebbe comportare poche modifiche minori.

I connettori esterni del laptop, che dipendono dallo chassis del notebook, non sono definitive a causa dell’interdipendenza con il telaio del laptop, saranno aggiunti in seguito quando il telaio del notebook sarà finalmente selezionato.

Troverete i dettagli relativi a una parte significativa dei componenti selezionati nelle schede tecniche che accompagnano gli schemi elettrici che saranno resi disponibili pubblicamente a metà gennaio, nonostante a volte potrebbe essere richiesto di autenticarsi.

Ecco un’anteprima di una parte dei componenti:

CPU: NXP T2080: scheda tecnica (autenticazione necessaria)

Controller Sata3: Marvell 88SE9235

Controller USB3: foglio dati Renesas μPD720201

Switch PCIE: Diodi Pericom r PI7C9X2G404SL

Trasmettitore HDMI: scheda tecnica ON Semiconductor CM2020-01TR datasheet

Convertitore di potenza: LTM8064EY # PBF datasheet

Smart Battery Charger Controller: scheda tecnica LTC 4100

Ricetrasmettitore Gigabit Ethernet con supporto RGMII: scheda tecnica Microchip KSZ9031RNX

Connettore compatibile MXM3.0: JAE MM70-314-310B1-2-R300 datasheet

Altri:

Sintetizzatore di frequenza: scheda tecnica DT9FGV0641

100 V UV / OV e controller di protezione inversa con interruttore bidirezionale: scheda tecnica LTC4368

Interruttore bus I2C a 4 canali con reset: scheda tecnica NXP PCA9546A

Diagramma a Blocchi

Diagramma a Blocchi PowerPC Notebook
Diagramma a Blocchi scheda madre PowerPC Notebook