La progettazione degli schemi elettrici e’ iniziata! grazie ad Acube Systems

Grazie alle donazioni già ricevute, ACube ha ricevuto un pagamento per avviare lo studio dell’elenco dei componenti. In relazione a questo, Power Progress Community ha fornito una possibile lista di componenti basata su chip non NDA per gestire usb3, sata3, audio e altri. La progettazione degli schemi elettrici è iniziata! A partire dal lunedì 7 Agosto, ACube sta analizzando queste informazioni e produrrà feedback e suggerimenti.

Milano, 10 agosto 2017, l’associazione Power Progress Community sta annunciando ufficialmente la collaborazione di Acube Systems SRL attraverso una firma di contratto per creare gli schemi elettrici del GNU Linux PowerPC Notebook. Il progetto che coinvolge entrambe le organizzazioni creerà un portatile PowerPC dotato di una scheda video MXM mentre la fase corrente prevede la produzione di schemi elettrici completi per questo computer.

il design degli schemi elettrici e' iniziato

https://www.flickr.com/photos/sumofmarc/7841135420

La comunità Power Progress vuole ringraziare ancora una volta la grande e passionale collaborazione di tutti i volontari e dei donatori che hanno permesso tutto questo.

Il presidente dell’associazione Power Progress Community, Roberto Innocenti, ha dichiarato :”Poiché il periodo previsto per completare gli schemi elettrici è di 10 settimane, ora è nelle nostra mani, ovvero nelle mani dei donatori e collaboratori, raggiungere in un tempo uguale o minore il traguardo dei 12600€

ACube Systems stava già collaborando ai compiti preliminari e sostenendo l’associazione. Enrico Vidale, CEO di Acube Systems ha dichiarato: “da tempo abbiamo voluto costruire un portatile PowerPC. Grazie a Power Progress Community, il sogno diventerà realtà. Siamo entusiasti del progetto! “

Power Progress Community è un’associazione senza fini di lucro composta da persone che contribuiscono su base volontaria e ispirate al movimento Open Source Hardware e Software. La missione non è focalizzata sulla vendita di prodotti a fini commerciali, ed il contributo al “Notebook PowerPC “ né è un esempio.

La Power Progress Community sta lavorando per stabilire e consolidare un gruppo potenziale di acquisto sufficiente a motivare un produttore per avviare il processo di costruzione. Inoltre, l’associazione Power Progress Community sta sostenendo una campagna di crowdfunding per la progettazione e la costruzione di un prototipo del Notebook, oltre a incoraggiare gli sviluppatori open source a supportare la piattaforma PowerPC.

ACube Systems Srl, azienda di fama mondiale, è stata fondata nel gennaio 2007. L’obiettivo principale di ACube Systems è quello di creare e promuovere prodotti hardware e software innovativi grazie ad un team di ricerca e sviluppo interno sostenuto da collaborazioni con alcuni noti team italiani ed internazionali.

Il Potere di fare Progressi è nelle mani della Comunità 🙂

  1. Design PowerPC notebook Motherboard

    Donation Campaign for the Electrical Schematics of a PowerPC Notebook motherboard

    We really want to make it happen: a PowerPC notebook released as Open Source. This first phase will achieve the identification and design of all aspects of the motherboard thanks to a contracted professional electronic engineer.
    €6,600.00 donated of €12,600.00 goal

    Read More

Campagna Donazioni Schemi Elettrici motherboard Notebook PowerPC

  1. Design PowerPC notebook Motherboard

    Donation Campaign for the Electrical Schematics of a PowerPC Notebook motherboard

    We really want to make it happen: a PowerPC notebook released as Open Source. This first phase will achieve the identification and design of all aspects of the motherboard thanks to a contracted professional electronic engineer.
    €6,600.00 donated of €12,600.00 goal

Informazioni sul progetto notebook Linux PowerPC

Vogliamo davvero farlo succedere: un notebook PowerPC rilasciato come Open Source.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario assolvere ad una serie di compiti, come disegnare una motherboard personalizzata
che potrebbe calzare in uno chassis notebook esistente.

Da quando il progetto è stato lanciato (Ottobre 2014), il numero di persone che ha mostrato interesse è in costante aumento, ed ora siamo alcuni volontari esperti, alcuni dei quali sono in grado di contribuire nella revisione e nel controllare aspetti del design di elettronica richiesto. Sfortunatamente, dopo tutti questi anni siamo bloccati, a causa della mancanza di tempo libero, o capacità ingegneristiche e competenze professionali.

Al fine di risolvere la situazione, nel 2016 ci siamo avvicinati all’azienda italiana ACube Systems, un’azienda che ha esperienza nella progettazione di motherboards PowerPC. Siamo stati fortunati, abbiamo trovato un gruppo di persone appassionato che ha condiviso i vantaggi a lungo termine della filosofia Open Hardware e la cui esperienza precedente nella progettazione di varie motherboards PowerPC li rende una scelta ideale come partner. Insieme ad ACube saremo in grado di ottenere il design elettronico finito, ma un designer elettrocnico professionista deve essere pagato.

A questo punto, il gruppo coinvolto nel progetto ha deciso di fare le cose seriamente ed ha lanciato una campagna di raccolta fondi per pagare il lavoro richiesto.

Continue reading

Prima attività di ingegnerizzazione tra poco in partenza

First engineering task to be started soon

https://www.flickr.com/photos/takkaria/

Dopo aver raggiunto la pietra miliare di 4000 € siamo pronti a firmare il nostro primo contratto con ACube Systems. Ciò consentirà di avviare il lavoro di ingegneria e vogliamo ringraziare tutti i donatori per rendere possibile questo! Tutti i sostenitori stanno contribuendo a farci spostare con entusiasmo in avanti. Naturalmente dobbiamo ancora raggiungere l’obiettivo di 12600 € per concludere la fase di analisi e produrre le complete schematiche elettriche e fornire una documentazione estesa, ma ci sentiamo fiduciosi nel nostro successo a lungo termine.

Nel frattempo stiamo facendo progressi sulle nostre schede di sviluppo T2080 CPU. Stiamo lavorando alla fase di boot con una scheda grafica Radeon, quindi per favore, se alcuni esperti di uboot vogliano contribuire, contattateci.

Per quanto riguarda la scheda Radeon, alcuni giorni fa ACube ha confermato l’inclusione di un connettore MXM nel notebook. Questo è ottimo, dato che ci offre la possibilità di fornire la base per un portatile aggiornabile.

Infine, vorremmo concludere questo articolo ricordando che qualsiasi aiuto è più che benvenuto. Nuovi membri si sono associati e collaborano con il team hardware (cioè il processo di boot ed altro)) e molte persone stanno contribuendo a diffondere la nostra campagna attraverso i vari canali a disposizione (social media, forum, ecc).

Dobbiamo raggiungere più donatori perché ci aiuteranno a raggiungere il nostro obiettivo e per ottenere un vero e proprio PowerPC Notebook open source.

Per favore, racconta a tutti questo progetto sui forum, sulle reti sociali e perché no, nelle chiacchierate con i tuoi amici durante queste serate estive.

Notizie da condividere dalle nostre pagine “social”:

http://twitter.com/powerpcnotebook

http://www.facebook.com/powerpcnotebook/

https://plus.google.com/communities/103352717884355831498

https://www.linkedin.com/groups/7300932

Se vuoi collaborare con noi o darci alcuni suggerimenti puoi compilare il nostro sondaggio.

In ogni caso, se sottoscrivi la newsletter, riceverai aggiornamenti da noi.

  1. Design PowerPC notebook Motherboard

    Donation Campaign for the Electrical Schematics of a PowerPC Notebook motherboard

    We really want to make it happen: a PowerPC notebook released as Open Source. This first phase will achieve the identification and design of all aspects of the motherboard thanks to a contracted professional electronic engineer.
    €6,600.00 donated of €12,600.00 goal

    Read More

La campagna per il notebook PowerPC è appena iniziata

Siamo felici di annunciare che la nostra campagna fondi è appena iniziata. A partire da oggi, accetteremo donazioni attraverso la nostra pagina di campagna con l’obiettivo di collezionare fondi per stabilire un contratto con Acube System affinché venga progettata la motherboard del Notebook PowerPC.

È stato un lungo percorso e sentiamo di essere solo all’inizio. Volevamo raggiungere questo punto molti mesi fa, ma abbiamo trovato alcune difficoltà ed abbiamo provato a trovare soluzioni per tutte. In questo momento abbiamo creato la nostra associazione no profit (Power Progress Community), abbiamo iniziato un’attività preliminare per la selezione dei componenti hardware, abbiamo identificato persone per mantenere una distribuzione Linux, abbiamo contattato aziende ed organizzazioni e naturalmente, abbiamo ricevuto il supporto nel nostro sito web, nella nostra pagina facebook, nel forum ed altri social networks.

La campagna PowerPC Notebook è appena iniziata

La campagna PowerPC Notebook è appena iniziata

Dopo tutto questo lavoro e dopo aver risolto tutti questi problemi, siamo pronti per raccogliere il denaro necessartio per iniziare il processo di ingegnerizzazione. Alla fine, non è nell’intenzione di questo blog spiegare qui tutti i dettagli quindi, ti invitiamo a cercare tutte le informazioni nella pagina della campagna: https://fundraising.powerpc-notebook.org/

Grazie mille per il tuo sostegno ed entusiasmo.

Aggiornamento relativo al crowdfunding

Cari lettori, membri della comunità

Come sapete, abbiamo affermato che il nostro obiettivo era iniziare la campagna di crowdfunding a maggio. Abbiamo stabilito il mondo in cui vogliamo condurre il nostro crowdfunding, che è una combinazione di crowdfunding ricorrente e non ricorrente nel tempo per finanziare lo sviluppo del portatile. Non stiamo mirando ad una campagna compressa in un tempo ristretto in cui ci siamo resi conto che fare un self-hosting del nostro crowdfunding non avrebbe prodotto risultati. Questo tipo di crowdfunding è paragonabile alle donazioni patreon (link: https://www.patreon.com/) o al modo in cui vengono finanziate organizzazioni come Haiku Inc.

Per noi è importante prendere tempo per coordinarci con il nostro produttore per finalizzare un testo esaustivo e per produrre un video per spiegare la raccolta fondi. A causa di ciò stiamo ritardando l’inizio poiché stiamo facendo ordine al momento. Abbiamo bisogno di ulteriori giorni per completare queste attività ed impostare la campagna di donazioni online.

Un piccolo ritardo non è un ritardo

Un piccolo ritardo non è un ritardo

Il nostro obiettivo è lanciare la campagna in Giugno, ma vi terremo aggiornati nel momento in cui faremo progressi.

Le nostre scuse per il ritardo, vi ringraziamo per la pazienza e rimanete sintonizzati. 🙂

PowerPC Notebook Crowdfunding – schemi elettrici

La Power Progress Community (l’organizzazione no profit che abbiamo fondato a Luglio 2016) lancerà una campagna di crowdfunding per finanziare le analisi dell’architettura di sistema, la selezione dei componenti e gli schemi elettrici per il PowerPC Notebook.

La decisione è stata presa dopo un processo di votazione, all’interno del nostro core team, durante la terza settimana di Marzo. La maggior parte dei membri ha votato per andare avanti con il crowdfunding il più presto possibile.

Questa fase sarà solo il primo passo per realizzare l’intero progetto come il progresso di selezionare tutti i componenti che prende troppo tempo ed energia dai volontari del progetto. Se si raggiunge l’obiettivo del finanziamento, questa attività verrà fatta da Acube Systems in un periodo di tempo prestabilito.

Ulteriori dettagli su questa campagna verranno pubblicati presto.

 

Power Progress Community collabora con ACube Systems

Power Progress Community rivela la sua fruttuosa collaborazione con ACube Systems, un’azienda italiana che produce schede madri basate su PowerPC, che fin dall’inizio del nostro progetto si è resa disponibile a realizzarlo. Ringraziamo sentitamente i collaboratori di ACube, la cui esperienza ci sta permettendo di seguire una progettazione trasparente e conforme ai principi dell’Open Source Hardware, che permetterà di rendere pubblici i risultati dei nostri sforzi.

Power Progress Community agreement with Acube Systems

Questa collaborazione, oltre a permettere la messa in produzione del progetto, ci segue in ogni passo importante con lo spirito di chi fa questo lavoro con passione e soprattutto lo fa in maniera gratuita. E’ anche grazie a questo continuo supporto e confronto che il progetto riesce a proseguire, permettendoci di superare le difficoltà fin qui incontrate.

Al momento ACube è l’unica azienda con cui stiamo collaborando con continuità. Speriamo in futuro di creare nuove sinergie con altre associazioni e organizzazioni affini allo spirito innovativo di Power Progress Community.
Power Progress Community è un’associazione no-profit composta da soli volontari che è ispirata dai principi dell’Open Source Hardware e Software. Lo scopo dichiarato non è di vendere prodotti, ne è un esempio il contributo che sta dando al progetto “PowerPC Notebook“, in cui sta contribuendo alla creazione e consolidamento di un gruppo di acquisto sufficientemente grande a motivare l’azienda produttrice a realizzare il progetto. Non solo, Power Progress Community promuove la raccolta di fondi finalizzata alla progettazione e prototipazione del portatile, e stimola la comunità di sviluppatori software del mondo open source a supportare la piattaforma PowerPC.
ACube Systems srl, un’azienda conosciuta in tutto il mondo, è stata fondata nel 2007. La missione principale dell’azienda è la creazione e promozione di hardware e software innovativi grazie a un gruppo interno dedicato alla ricerca e sviluppo in collaborazione con diversi gruppi italiani e stranieri.

Debian 9 e PowerPC

Come probabilmente sai, il team PowerPC Notebook ha già selezionato Debian 9 (Stretch) OS, poiché sembrava offrire un sacco di vantaggi (DFSG => Debian Free Software Guidelines, Altivec, compatibilità etc…). A causa di ciò, il Debian team ha recentemente deciso di rimuovere powerpc (Big Endian) dalle sue architetture di rilascio per l’imminente Debian 9 (Stretch) ed i repositories Debian testing (Stretch) powerpc sono stati rimossi. A parte questo, manterranno ppc64el (Little Endian) come un’architettura di rilascio (Per quelli che non conoscono la differenza tra powerpc, ppc64el (e ppc64) – controllare il breve sommario alla fine di questo post.

Una delle ragioni di questa decisione era una apparente mancanza di porters/maintainers/testers – Anche se il powerpc Debian team include alcune persone molto competenti, motivate e reattive.

Alcuni di noi hanno voglia di intraprendere la strada PowerPC Debian, ma abbiamo bisogno di volontari, persone che desiderano dedicare un po’ del proprio tempo alla comunità Debian powerpc, per imparare, testare, correggere bugs etc …

Questo non suggerisce che non abbiamo un “piano B” – testando un’altra distribuzione. È solo che Debian PowerPC funziona bene sulle attuali macchine a 32 e 64 bits, e possiamo provare a mantenere questa situazione.

Se possiedi una macchina PowerPC a 32 o 64 bits e vuoi unirti a noi nel mantenere Debian PowerPC vivo, contattaci all’indirizzo team@powerprogress.org.

Breve riepilogo su powerpc / ppc64 / ppc64el:

  • Powerpc è il porting storico Debian PowerPC (1997). Funziona su Big Endian PowerPC (G3/G4/G5 ed i chip più recenti freescale/NXP) a 32 e 64 bits. Questo è quello che si usa sulle macchine PowerMac/PowerBook/Genesi/Amiga. Si noti che supporta Altivec, che accelera notevolmente alcune applicazioni (video, grafica, elaborazione delle immagini).
  • ppc64 (Big Endian) avrebbe dovuto essere utilizzato solo su Big Endian PowerPC 64 bit (G5 e più recenti Freescale chip / NXP). Ha alcuni vantaggi rispetto al primo, ma al momento non è così ben supportato come PowerPC.
  • ppc64el (Little Endian) ha iniziato con Debian 8 Jessie. Funziona su nuovi circuiti integrati Power chips di IBM (per i server). Nonostante alcuni chip Freescale/NXP più recenti possono essere utilizzati anche in modalità Little Endian (ma senza Altivec), non possono essere utilizzati con ppc64el poiché questa versione è compilata con VSX (Vector scalare eXtension) abilitati.

A proposito dell’Open Source Hardware

Alla fine dell’anno passato, abbiamo iniziato a considerare la possibilità di produrre la nostra motherboard Open Source Hardware (OSH). Dopo aver discusso l’idea con il produttore di hardware, entrambe le parti hanno concordato che questa fosse una buona idea. Abbiamo annunciato questa nuova sfida all’inizio dell’anno ed ora pensiamo che sia il momento perfetto per chiarire le implicazioni di produrre la motherboard Open Source Hardware. Per spiegarlo meglio, andremo a formulare e a rispondere ad un paio di domande.

COSA È L’HARDWARE OPEN SOURCE?

Sembra difficile spiegare cosa è OSH. Una spiegazione completa e dettagliata si può trovare alla seguente pagina OSHWA , ma semplificando ulteriormente, possiamo dire che OSH è hardware fatto in modo che il suo design è pubblicamente disponibile. Non solo questo, la documentazione fornita per comprendere e riprodurre il dispositivo dovrebbe essere di facile comprensione, nei termini che ne consentano la sua pubblicazione ed implementazione.Quindi, un file PDF che contiene gli schemi non è abbastanza per descrivere un dispositivo hardware come open source hardware. Per rendere open source un progetto hardware, bisognerebbe fornire il set completo dei CAD e delle descrizioni dei files, consentendo ad esempio la pubblicazione dei circuiti. Ovviamente, se un qualsiasi firmware è usato per far funzionare l’hardware, questo dovrebbe essere disponibile come codice open source.

Il problema per progetti come il nostro è quello di tentare di raggiungere un grado di apertura (in senso di open) completo. Un notebook usa molti componenti che sono creati da compagnie di terze parti e, come si può immaginare, quasi tutti sono sotto licenza proprietaria. In molti casi, se si desidera usarli bisogna firmare un accordo NDA (accordo di non divulgazione) con il relativo produttore (ad esempio, NXP per un processore PPC). Per di più, la firma di un NDA significa che non si possono rivelare particolari pezzi di informazione in relazione al componente usato.

L’OSHWA fa anche riferimento a questo particolare problema quando si spiega il processo di premiazione di un certificato per l’hardware per ottenere lo status di Hardware Open Source:

“Tuttavia, questo non significa necessariamente che l’intero progetto deve o sarà open source. Se i creatori hanno usato componenti di terze parti chiusi fuori dal loro controllo, non sono in grado – e quindi non sono necessari – di aprire il sorgente dei componenti. Mentre è fortemente preferito usare componenti open quando possibile, OSWHA riconosce la realtà che questo non è sempre possibile”

QUINDI, QUAL’È IL NOSTRO PIANO?

Vogliamo essere il più open possibile. Pubblicheremo tutti i files CAD, le specifiche e qualsiasi altra documentazione in modo che possa essere utilizzabile. Naturalmente condivideremo anche il nostro codice sorgente (firmware e drivers). D’altro canto, non saremo in grado di rendere pubblico alcun sorgente di terze parti coperto da una NDA.

Un’altra cosa che faremo è dare la precedenza a qualsiasi componente che possa essere considerato open source se adempie a ciò di cui abbiamo bisogno. Tuttavia, abbiamo bisogno di essere anche pratici, quindi potremmo anche selezionare un componente differente se il componente hardware open source manca delle caratteristiche desiderate.

INFINE, A CHE PUNTO SIAMO IN QUESTO PROCESSO?

Come abbiamo annunciato un paio di settimane fa, abbiamo costituito l’associazione Power Progess Community  l’estate passata ed i membri del progetto sono attualmente in fase di adesione all’associazione completando la nostra domanda di adesione e il
pagamento della quota associativa annuale (30 Euro). Con questo, Roberto è al momento presidente dell’associazione.

Power Progress Community

Un altro punto importante da trattare rapidamente è l’elenco dei componenti hardware per il notebook PPC.

La selezione di questi componenti non è ancora del tutto completa, ma ora sentiamo che l’aspetto di questo progetto è più importante, quindi è al momento il nostro obiettivo principale. Una volta che la lista dei componenti hardware è stata completata, rilasceremo questa informazione in un altro aggiornamento di progetto. Cercatelo in un futuro molto prossimo.