PCB! Un circuito Stampato per un Felice Anno Nuovo!

Pubblicati gli schemi sorgente di Orcad

Alla fine di agosto del 2019 abbiamo pubblicato la prima versione degli schemi in formato pdf. Poi, ad ottobre, abbiamo caricato la seconda versione e successivamente il 13 novembre abbiamo rilasciato la fonte Orcad, realizzando ciò che avevamo promesso.

Gli schemi sorgenti in EDIF sono stati pubblicati e pronti per essere convertiti in KiCad

Ora li abbiamo esportati anche in formato EDIF, per rendere più semplice ai nuovi volontari convertirli in formato Kicad. Per convertire da EDIF a Kicad abbiamo trovato gli strumenti di edif2kicad https://github.com/svn2github/edif2kicad ma siamo sicuri che troverai altri strumenti, o addirittura sarai in grado di crearne uno nuovo.

Creazione di OpenStack Debian 10 PPC64 Big Endian

Continue reading

La nostra cultura Open Hardware in giro per le città – video

Video della presentazione a Vicenza Linux User Group – Vicenza – Italia – 26 novembre 2019

Presentato da Roberto Innocenti della Power Progress Community ed Enrico Vidale di ACube Systems.

26 novembre 2019 – Foto di una parte dei partecipanti a ViLug ai nostri discorsi

È la prima volta che Power Progress Community e Acube Systems presentavano insieme il progetto. Questa presentazione è molto completa.

Ringraziamo molto LugVi per l’organizzazione perfetta e l’eccellente lavoro di editing video svolto con Olive in Flathub e la buona partecipazione di persone molto attive ed esperte nel software libero e competenti nell’hardware, che provenivano da tutta l’area (Veneto). È stato molto emozionante ed è stato un piacere rispondere a tutte le domande!

Video della nostra presentazione all’SFscon di Bolzano

Il video della nostra presentazione si è tenuto il 15 novembre alla conferenza sul software libero sfscons.it a Bolzano, in Alto Adige – Italia – dove abbiamo parlato di “L’effetto farfalla di una scheda madre per notebook hardware aperto”.

Continue reading

Presentazioni Europee – autunno 2019

25th October Valencia – Spain

Guillermo mentre aggiorna il gruppo riguardo le ultime novità del progetto il 25 ottobre 2019 al GNU/Linux Valencia Group

Per la seconda volta abbiamo tenuto un discorso al gruppo GNU / Linux Valencia, un gruppo Linux locale, situato nella città di Valencia, in Spagna, che sta facendo un ottimo lavoro promuovendo Linux e l’open source in generale. Guillermo ha illustrato brevemente il progetto dalla sua nascita al presente, gli obiettivi, le specifiche tecniche, gli altri progetti correlati dell’associazione Power Progress Community, risposto alle domande e così via.

In particolare, il gruppo è stato aggiornato su tutto ciò che è accaduto nel progetto dall’ultima volta che li abbiamo visitati. Uno dei punti chiave è stata la collaborazione con Slimbook; collaborazione nata proprio in occasione dell’incontro con il gruppo l’anno scorso, in quanto questa società ha sede nella stessa città dove si svolge l’evento (Valencia) e il suo CEO è uno dei fondatori di questo gruppo valenziano.
L’azienda fornirà il case del laptop e sta supportando il nostro team fornendo tutte le specifiche di cui abbiamo bisogno.

Puoi trovare un articolo su questo incontro nella pagina del gruppo GNU / Linux Valencia (in spagnolo):

Linux Day Milano – Italia 26 ottobre 2019

Quest’anno come espositori abbiamo presentato il nostro case in legno fai-da-te, con il devkit T2080rdb a titolo dimostrativo, la nostra nuova maglietta Power Progress Community, i nostri poster e il poster “Rivivo con Scratch”: per promuovere la raccolta di notebook da ricondizionare ed incentivarne il riutilizzo nelle scuole.

Le persone si sono dimostrate piuttosto incuriosite e molto interessate ad usare il nostro desktop PowerPC 64, basato sulla stessa CPU NXP T0280 della nostra futura scheda madre per notebook.

Molti giovani hanno raggiunto il nostro tavolo e parlato con noi.

Continue reading

Campagna di donazioni per la progettazione PCB della scheda madre per notebook PowerPC

  1. render powerpc notebook

    Donation Campaign for PCB design of the PowerPC Notebook motherboard

    €6,338.16 donated of €24,000.00 goal

I primi 2.703 euro di donazioni di questa campagna arrivano soprattutto da donazioni ricorrenti che continuano ad arrivare dalla vecchia campagna dopo aver raggiunto il vecchio obiettivo della campagna.

Continue reading

La campagna di donazioni per la progettazione del PCB è iniziata!

Finalmente inizia questa tanto attesa campagna donazioni!

  1. render powerpc notebook

    Donation Campaign for PCB design of the PowerPC Notebook motherboard

    €6,338.16 donated of €24,000.00 goal

Pochi giorni fa abbiamo annunciato che Slimbook fornirà la custodia di cui abbiamo bisogno per il nostro notebook PowerPC Open Hardware. Inoltre, abbiamo pubblicato nel nostro repository il pdf contenente la nuova versione degli schemi. Ulteriori aggiornamenti arriveranno nei giorni seguenti (i file sorgente di Orcad saranno disponibili nel mese di ottobre

Continue reading

Slimbook fornirà il telaio del notebook

Uno dei punti principali quando si progetta un laptop è la relazione tra la scheda madre e il contenitore. Non è una buona idea progettare la scheda madre se non si dispone del telaio. Allo stesso tempo, l’involucro deve tenere conto di come sarà la scheda madre.

Ora siamo lieti di annunciare che Slimbook fornirà l’alloggiamento di cui abbiamo bisogno per il nostro notebook PowerPC Open Hardware. ACube e Slimbook stanno collaborando dall’inizio di quest’anno, scambiando informazioni su disposizione dei componenti e piedinature, dissipazione termica e così via.

ACube è una società ben nota con esperienza nella creazione di computer PowerPC tra cui schede madri Sam460ex e Sam460cr o il sistema desktop AmigaOne 500.

Slimbook sta riscuotendo un grande successo vendendo i propri laptop Linux (come il ProX) e mini PC in tutto il mondo.

Grazie a questa collaborazione abbiamo quasi tutto ciò di cui abbiamo bisogno per raggiungere il nostro obiettivo in termini di tecnologia.

Schemi elettrici versione finale

Vogliamo aggiornarvi che i primi giorni di ottobre pubblicheremo nel nostro repository il pdf contenente la versione finale degli schemi. Successivamente, nel mese di ottobre, sarà disponibile anche la fonte Orca, realizzata su misura per il telaio Slimbook. Ciò significa che il design del PCB si adatterà all’interno del telaio Slimbook.

Nel caso in cui tu sia in grado di convertire i sorgenti Orca in Kicad, sei il benvenuto. In caso di problemi, contattaci e saremo lieti di fornirti un aiuto.

Nuove applicazioni ppc64 nel nostro repository

Infine, abbiamo patchato le seguenti applicazioni per ppc64 (Big Endian): arcticfox, palemoon, mame, fs-uae, libx265, qemu, midori. Funzionano con PowerMac / ImacG5 (processore Power4) ma anche con processori PPc64 Big Endian più recenti come NXP T2xxx e T4xxx.

Stiamo anche lavorando su molte altre applicazioni complesse come Blender che richiedono la creazione di gruppi dedicati per la distribuzione dello sforzo necessario.

Stiamo eseguendo test, segnalando bug e suggerendo soluzioni alternative per completare l’installazione di Debian 10.0 usando gli ISO rilasciati dai manutentori delle porte Debian per ppc64be.

Se vuoi unirti al gruppo di lavoro del software e aiutare queste attività del software non esitare a contattarci.

C-Media supporta il nostro progetto Open Source PowerPC

Annunciamo la nostra collaborazione con C-Media. C-Media è un fornitore leader globale di soluzioni audio sia hardware che software.

Sono presenti delle donne che suonano dei tamburi
https://www.flickr.com/photos/zenmama/13930451071/

In questo post vogliamo presentare uno dei nostri ultimi risultati: la collaborazione con C-Media Electronics, Inc.

Antefatto

Nel corso dell’anno abbiamo cercato un chip audio da inserire nella nostra scheda madre. Dopo varie ricerche abbiamo trovato che il controller audio HD CM8828 e la famiglia di codec CM9882A fosse un buon candidato.

Così, dopo aver compreso le finalità del progetto, l’azienda ha deciso di supportarci. Inoltre ha inviato la scheda di valutazione ad Acube.

Forse ancora più rilevante è il fatto che C-Media fornirà i chip necessari per la produzione del nostro notebook.
Sanno che i loro chip saranno utilizzati nella nostra scheda madre Hardware Open Source e ci forniranno le informazioni necessarie per scrivere i driver come probabilmente sarà necessario fare.

Inoltre, abbiamo ordinato tre schede audio PCI basate su CM8828/CM9882A da testare con i nostri Devkit T2080 e per gli sviluppi di Acube.

Conclusioni

Tutti questi piccoli passi sono molto interessanti per il nostro progetto poiché il chip audio ha delle specifiche di fascia alta. Ma ancora più importante è che abbiamo un canale di comunicazione diretto e buoni rapporti con il produttore.

Ringraziamo C-Media di supportare il nostro progetto e credere nell’hardware Open Source.

Link per scaricare la scheda tecnica di C-Media CM8828.

Diagramma a blocchi notebook ppc. Rettangoli a colori azzurro e arancione.
Diagramma a blocchi del notebook PowerPC OSWH – luglio 2019

Schema Open Hardware Pubblicato in versione Alpha

Uno dei principali problemi che ci ha impedito di mettere a punto questi schemi è stato soprattutto il telaio mancante, necessario per adottare diverse scelte progettuali molto importanti. Molto recentemente è stato selezionato un telaio che ora è nelle nostre mani, aprendo la strada per raggiungere l’obiettivo.

Immagine presa da https://www.flickr.com/photos/curtiskennington/3642074604

Nel mese di aprile abbiamo chiesto la vostra opinione relativamente alla pubblicazione di un’opera incompiuta piuttosto che attendere schemi di migliore qualità. Il Core Team ha scelto di attendere e “Inviare le informazioni (il pdf dei lavori in corso degli schemi progettuali) solo ai 132 donatori, chiedendo loro gentilmente di non pubblicare”.

A fine giugno c’è stato un importante incontro tra Acube e il progettista per discutere i suggerimenti del nostro team Hardware;  un altro tema affrontato è stato come adattare lo schema elettrico al nuovo telaio. Abbiamo infatti predisposto i prossimi passi per la progettazione del PCB.

Ora abbiamo questo schema a blocchi modificato che potrebbe avere ulteriori piccole modifiche.

Diagramma a Blocchi – Giugno 2019

Attualmente, il progettista sta lavorando per aggiornare gli schemi. Questo incarico dovrebbe essere completato in Agosto.

Nel frattemo il Core Team ha votato di nuovo in Giugno, e questa volta abbiamo deciso di pubblicare il PDF della versione attuale dello schema. Che non contiene gli aggiornamenti che ci aspettiamo in Agosto.

In altre parole, lo schema che abbiamo caricato nel nostro repository è la stessa versione pre-release che abbiamo inviato ai donatori alla fine di marzo 2019, e va notato che si tratta di una versione alfa. L’unica differenza rispetto alla versione considerata dai donatori è che contiene la licenza Open Hardware recentemente selezionata ovvero la “Cern Open Hardware License v 1.2 (Cern OHL)”.

Abbiamo scelto Cern OHL perché è specifica per l’open hardware e copre aspetti relativi alla produzione dell’hardware. Ha gli stessi effetti virali che hanno altre licenze open source, ma tiene conto del fatto che c’è un licenziatario dell’hardware e un’altra parte che lo produce.

La versione attuale dello schema è pubblicata nel nostro repo in gitlab. https://gitlab.com/oshw-powerpc-notebook/powerpc-laptop-mobo

Marzo 2019 Aggiornamenti schemi elettrici

Nel nostro ultimo post abbiamo dichiarato “speriamo di pubblicare il progetto schematico iniziale prima della fine di febbraio 2019”. Sfortunatamente sono sorti una serie di problemi che cercheremo di spiegare in questo aggiornamento di stato.

powerpc schematics updates
https://www.flickr.com/photos/sangudo/

Come forse probabilmente sapete, alla fine della prima campagna di donazione abbiamo ricevuto , dal progettista, quattro rilasci incrementali degli schemi elettrici, l’ultimo in data 11 gennaio 2019. Abbiamo iniziato un’attività di revisione ad ogni release prima della loro pubblicazione e ogni volta abbiamo restituito al progettista le delle note di revisione, abbiamo valutato che alcune decisioni di progettazione dovevano essere migliorate. Queste revisioni hardware sono piuttosto complicate, e ci sarebbe bisogno di altri volontari, possibilmente ingegneri hardware in grado di affrontare adeguatamente il compito. Si prega, di contattarci o compilare il sondaggio collaborazione se si potete contribuire.

Allo stesso tempo, stiamo continuamente valutando varie opzioni di chassis dei notebook, sforzandoci di trovare uno chassis adatto alla nostra scheda madre, che è corredata da una scheda video MXM. L’obiettivo era quello di individuare uno chassis vuoto che possa essere acquistato senza scheda madre e con un ciclo di vita di almeno due o tre anni, che è il lasso di tempo previsto che fabbisogna il nostro progetto del portatile.

Il progettista hardware, che è stato pagato grazie ai donatori, è fermo nel completare la progettazone in attesa dello chassis finale, in quanto per finire il progetto ha bisogno della piedinature di tutte le periferiche.

Queste sono le ragioni per le quali lo sviluppo degli schemi elettrici è congelato dall’11 gennaio 2019. Di conseguenza, anche i nostri collaboratori che si sono offerti volontari per convalidare gli schemi hardware sono bloccati, così come il produttore da noi scelto: ACube Systems.

L’identificazione di uno chassis adatto sta prendendo una quantità inattesa di tempo, ed è terribilmente in ritardo la seconda campagna finalizzata alla progettazione di PCB. L’anno scorso abbiamo avuto un incontro, sia tra i soci di Power Progress Community, che è il nucleo che sta coordinando il progetto, e siamo stati tutti d’accordo per iniziare la seconda campagna di donazioni solo dopo la pubblicazione del schemi derivante dalla prima campagna. Tuttavia, la quantità di ritardo accumulato fa sorgere dei dubbi tra i partecipanti su come risolvere l’attuale impasse, e abbiamo deciso di chiedere ai donatori di dare il proprio parere se patire ora con la seconda campagna ( questionario) o continuare ad attendere la pubblicazione del risultato della prima campagna. Se siete disposti a sostenere attivamente il progetto , sentitevi liberi di esprimere la vostra opinione sulla questione.

Il nostro team di hardware volontari e ACube Systems stanno ancora esaminando la prossima tornata di documentazione per la selezione di alcuni componenti chiave che dipendono pesantemente dallo chassis selezionato.

Finora abbiamo individuato alcuni chassis potenzialmente idonei. Tuttavia, alcuni di essi sono progettati per ospitare una scheda separata per la gestione delle batterie, una tavola che non esiste nel nostro disegno, e alcuni chassis devono avere uno spazio dedicato per una scheda ethernet separata, gli altri ancora non hanno un design termico compatibile con il calore generato da una scheda video MXM. Il problema qui è che il progettista hardware ingaggiato ha affermato molto chiaramente che non è disposto a fare un lavoro extra per adattare le caratteristiche del progetto della schema madre, inizialmente concordato, per adattarlo ad uno chassis che richiede un layout interno molto diverso. In altre parole, suddivisione le funzioni in schede separate è fuori questione.

A questo punto la domanda chiave è: quanto tempo è necessario per identificare il corretto chassis?

Purtroppo, date le nostre risorse di spesa molto limitata e l’esperienza che abbiamo avuto finora, non siamo in grado a questo punto di fare qualsiasi speculazione. Siamo fermamente convinti che sarebbe meglio fare una scelta saggia, che richiede più tempo, piuttosto che una soluzione affrettata ora, perché qualsiasi decisione sbagliata rischierebbe di compromettere la fattibilità dell’intero progetto.

Noi non siamo una azienda privata finalizzata a realizzare un profitto da questo progetto al fine di sopravvivere, di fatto non vendiamo nulla. Siamo un gruppo di appassionati di hardware più o meno strutturati in un’associazione senza fini di lucro. Stiamo facendo del nostro meglio per affrontare forti limitazioni per raggiungere quello che sapevamo fin dall’inizio sarebbe stato un obiettivo molto difficile e complesso.

Prendendo tutto questo in considerazione, riteniamo che la pubblicazione ora, ad un pubblico più vasto, di schemi elettrici molto incompleti, potrebbe avere un impatto troppo negativo per il nostro progetto e le aspettative dei donatori. D’altra parte, siamo consapevoli che stiamo ritardando da troppo tempo il risultato promesso della prima campagna, e questo fatto potrebbe anche avere un grande impatto per la nostra credibilità.

Stiamo avanzando molto lentamente, questo è sicuro. Voi conoscete le nostre condizioni e le azioni estremamente limitate che possiamo fare, soprattutto a causa di vincoli finanziari estremamente stretti.

Dopo tutto ciò che è stato detto in questo aggiornamento della situazione attuale , abbiamo consegnato ai donatori la versione corrente degli schemi, sottolineando il fatto che devono essere considerati solo una bozza, non ancora pronta per essere condivisi con un pubblico più ampio.

Alla fine, crediamo ancora fortemente nel progetto, ci troviamo di fronte un problema contingente (chassis) che presto o tardi dovrà essere risolto. Se ci potete aiutare siete più che benvenuti.

Rimanete sintonizzati.

Progetto degli schemi elettrici: Febbraio 2019

Gli schemi elettrici sono ancora in fase revisione da parte dei nostri volontari che si occupano dell’hardware e da parte della stessa Acube. Speriamo di pubblicare la prima versione di schema entro la fine di febbraio nel nostro repository gitlab. Trattandosi di work in progress pubblicheremo solo il pdf. Pubblicheremo il file OrCad quando lo schema elettrico sarà completato. Contemporaneamente cominceremo la campagna di donazioni per il disegno del PCB.

Pensiamo di iniziare la raccolta fondi prima della fine di febbraio 2019.

È possibile trovare maggiori informazioni sui componenti nello schema elettrico pubblicato nel precedente post

SFSCon Bolzano: Novembre 2019

Il 16 novembre 2018 alla SFSCon (Free Software Conference) di Bolzano abbiamo presentato il nostro progetto nella sala grande alla presenza di circa cento persone, benché fosse tardi ed eravamo i penultimi.

Abbiamo parlato dei passi fatti dal nostro progetto di Notebook basato su Open Hardware PowerPc GNU/Linux. Abbiamo mostrato una preview dello schema elettrico e dato informazioni sui prossimi passi. È stato un onore presentare il nostro progetto vicino a importanti speaker e appena prima di Simon Phipps, il Presidente della Open Source Initiative (OSI). Siamo molto grati a IDM Südtirol e al Linux User Group di Bolzano (organizzatori della Free Software Conference?) per l’opportunità che ci hanno dato. Potete trovare il programma della SFSCon a questo link.

SFScon18 – Free Software Conference 2018

Stand al Paris Open Source Summit (POSS) – Francia – Dicembre 2018

La Power Progress Community è stata rappresentata per la prima volta all’Open Source Summit che si è tenuto dal 5 al 6 dicembre 2018 nelle vicinanze della capitale francese.

L’annuale evento Open Source Summit è focalizzato sulla promozione di free e open source software nella regione di Parigi, riunendo sia le varie realtà associative che le aziende.

Per la nostra prima presenza abbiamo incontrato molti visitatori interessati alla nostra inziativa.

Siamo grati al team Parinux.org e Franciliens.net per averci permesso di partecipare a POOS – Open Source Summit.

POSS 2018 – Eduard that inform about our PowerPC Notebook project

Open Source Laptop – progetto dello chassis

Grazie ad alcuni collaboratori è stato impostato il progetto per un futuro chassis per laptop Open Source realizzato con FreeCad. Puoi trovare il progetto nel nostro repository.

Per maggiori informazioni puoi consultare il sito dedicato.

Se vuoi collaborare al progetto dell’Open Source Laptop chassis per favore contattaci.

Compilazione nel Minicloud

Vogliamo ringraziare l’Università di Campinas in Brasile per il supporto e l’eccellente servizio (che si chiama Minicloud) che stanno offrendo. Minicloud fornisce accesso libero a delle istanze POWER che possono essere usate per lo sviluppo, test e migrazione di applicazioni. Le macchine virtuali di Minicloud girano su OpenStack, che supporta il funzionamento di un grande numero di macchine virtuali su un singolo server Linux scalabile. Stiamo usando la loro infrastruttura per compilare la nostra distribuzione basata su Yocto. Al momento stiamo aggiornando tutto il progetto a Yocto 2.6 e questo lavoro viene eseguito in una Minicloud VM. Se hai un progetto che segue le regole di base spiegate in precedenza puoi chiedere un account qui a questo link: https://minicloud.parqtec.unicamp.br/minicloud/