Collaborazioni in crescita: aggiornamenti di maggio 2020

Picture Gerd Altmann from Pixabay

nell’ ultimo post abbiamo detto che una nuova versione degli schemi elettrici è in lavorazione. Dopo alcune tornate di revisioni e modifiche interne, quella nuova versione è finalmente pronta per essere condivisa pubblicamente

Noi pubblichiamo una versione PDF degli schemi esportati dal software ORCAD che viene utilizzato dal progettista. È possibile navigare nel documento e analizzare ciascun componente, ma sfortunatamente, a causa della complessità del documento, alcuni visualizzatori di PDF potrebbero non essere in grado di visualizzarne correttamente il contenuto, se ciò accade basta cambiare il visualizzatore che si sta utilizzando.

Dopo aver ricevuto questi nuovi schemi, abbiamo già richiesto una nuova serie di modifiche al progettista, in particolare vorremmo aumentare il footprint del consumo energetico della scheda madre fino a 90 W per supportare schede video MXM 3 di fascia alta, che consumano un massimo di 55 W. Ad esempio, AMD Radeon E9174 (GCN 4.0) ha un TDP di 50 W. L’idea è di ottenere una nuova versione di schemi elettrici entro la fine di maggio. 

Se pensate che un TPD di 90 W sia troppo per un laptop, posso dirvi che mentre scrivo questo post sul mio laptop (un DELL XPS 15 9570, rilasciato nel 2018) ho collegato un misuratore di potenza al power brick e il consumo di energia rimbalza tra 40 W e 90 W (non so perché va su e giù, ho solo un browser acceso). Ho anche provato a giocare ad alcuni giochi 3D sul mio laptop DELL, e il consumo energetico raggiunge 110W, e talvolta anche più in alto, fino al limite del power brick, che è 130W.

La versione corrente della scheda madre, come potete vedere negli schemi elettrici alle pagine 3 e 4 del PDF, ci sono due slot SO-DIMM DDR3L che possono ospitare DDR3L non ECC (max 1866 MT / s, PC3-14900) . Abbiamo optato per moduli non ECC in quanto sono molto più facili da trovare sul mercato e sono meno costosi di quelli ECC, quindi sarà facile avere 32 GB di RAM (2×16 GB), fino a un limite di 64 GB di RAM, se si può trovare moduli SO-DIMM da 32 GB.

Diagramma a blocchi del notebook PowerPC maggio 2020

Nello schema a blocchi e negli schemi puoi trovare un GPIO Extender. Questo elemento sarà estremamente utile per il debug dei soli prototipi e verrà rimosso nelle unità di produzione.

Grazie ai sostenitori del progetto   (qui un elenco di donatori ) e nonostante i tempi difficili attuali a causa dell’impatto del coronavirus sulla vita di tutti, abbiamo raggiunto il 60% dell’obiettivo del passaggio attuale, facendoci credere che sarà possibile ottenere la progettazione PCB in un lasso di tempo ragionevole.

Tuttavia, dobbiamo ancora aumentare il restante 40% (€ 7600 / $ 8400) per raggiungere l’obiettivo attuale e chiediamo gentilmente a qualcuno di voi di continuare a sostenere la campagna di donazioni.

Invitiamo anche chiunque sia in grado di aiutarci nella revisione tecnica degli schemi hardware a contattarci , in quanto ciò ci aiuterebbe ad accelerare il processo di progettazione, nonché a migliorare la qualità generale della scheda madre finale. 

Vorremmo infine sottolineare che l’ associazione PowerProgressCommunity alla base di questo progetto ha l’obiettivo a lungo termine di ridurre gli ostacoli esistenti per l’accesso e la condivisione delle conoscenze tecnologiche. Essere in grado di condividere liberamente gli schemi della scheda madre di un laptop migliorerà notevolmente la situazione attuale in cui l’accesso a questo tipo di dati è difficile per chi lavora sul campo, immaginiamo quanto sia difficile per chi si sta avvicinando all’argomento come studenti e hobbisti. Inoltre, sottolineando tecnologie alternative e non tradizionali, contribuirà a diffondere una cultura della diversità, molto importante in un mondo piatto in cui le generazioni più giovani non immaginano nemmeno che esista un’architettura diversa da x86 o ARM.

Lavorando su U-Boot

Il nostro devkit NXP T2080RDB si avvia con le schede video AMD RadeonHD usando le distribuzioni PPC GNU / Linux. Finora abbiamo testato con successo Debian 10, OpenSuse, VoidLinux e Fienix. Tuttavia, a causa della ancanza di persone coinvolte esperte su U-Boot, ci manca ancora il supporto per l’output video durante il processo di avvio, appena prima che il kernel Linux entri in azione. Molto recentemente, un paio di sostenitori esperti in questo campo ci hanno contattato e si è unito al gruppo. Grazie al loro aiuto, siamo fiduciosi di risolvere la situazione attuale e persino di aggiornare U-Boot dalle ultime fonti . Speriamo di poter pubblicare un nuovo post con alcune buone notizie in un futuro non così lontano.

Lavorando su Unreal Engine PPC64 (big endian) su VoidLinux

Grazie a JT del gruppo VoidLinux che supporta PowerPC, abbiamo capito che l’attuale problema di ABI che stiamo affrontando mentre proviamo a costruire UnrealEngine 4.23 sul nostro sistema PPC64 SID Debian, è che sotto debian PPC64 il compilatore clang supporta abiv1, il link lld non lo fa . Dato che questo non era abbastanza, JT ci ha detto che la libreria Mesa su big endian supporta OpenGL 3.2, ma sfortunatamente Unreal sembra richiedere una versione più recente di OpenGL.

Questo problema di compilazione ABI può essere risolto solo ottenendo in qualche modo un’area utente abiv2 o sostituendo il linker utilizzato (ad esempio ld.bfd). Al momento è difficile dire se l’UE lo richieda davvero per qualcosa. Il vecchio abi v1 non è comunque molto buono, in quanto presenta alcune terribili stranezze come i descrittori di funzioni che rallentano le chiamate in libreria e rendono i puntatori di funzione più grandi di 8 byte, richiedendo una doppia indiretta, mentre il nuovo ABI v2 è molto meglio in termini di progettazione e funziona anche su sistemi big endian anche se è stato progettato nel 2013 pensando al piccolo sistema endian.

VoidLinux supporta la nuova ABI v2, quindi la nostra intenzione è quella di configurare VoidLinux sulla nostra VM Power9 su OSU, sostituendo l’attuale sistema basato su Debian. Solo risolvendo i problemi ABI saremo finalmente in grado di costruire Unreal su una macchina big endian PPC64.

Poiché la macchina Power9 che stiamo utilizzando su OSU si basa su OpenStack, ora dobbiamo creare un’immagine VoidLinux per OpenStack. Al momento VoidLinux manca il pacchetto cloud-init richiesto da OpenStack, quindi abbiamo iniziato a lavorarci seguendo il cloud -init documentazione .

Esecuzione del test di integrazione cloud-init su VoidLinuxPPC64 in esecuzione su QEMU sull’host G5

Apprezzeremo qualsiasi aiuto da parte tua per supportarci in questo importante sforzo, in particolare quelli di voi con qualche conoscenza sull’impostazione di cloud-init. Un ulteriore problema che stiamo attualmente affrontando è che il nostro membro che sta lavorando a questo compito non ha alcun hardware PPC64 e si affida esclusivamente a un VoidLinux PPC64 emulato lentamente usando QEMU versione 4.2.0 su un hardware X86.

VoidLinux PPC64 in esecuzione su QEMU sotto l’host X86

Alla ricerca di sistemi aggiuntivi che supportano ABI v2, abbiamo studiato anche Adelié Linux che ha recentemente rilasciato la versione 1.0RC1 nel febbraio 2020 per PPC64. Sfortunatamente, non ha alcun pacchetto cloud-init integrato.

Collaborazione con Libre-SOC

Ci piacciono moltissimo i lavori che i nostri amici di Libre-SOC stanno attualmente svolgendo, e i nostri due progetti sembrano avere punti di contatto multipli, quindi li abbiamo affrontati al fine di stabilire una buona relazione volta a sostenere lo sforzo comune di Open Hardware .

Libre-SOC è un progetto Hardware-Software di Libre che mira a fornire un SOC conforme a POWER fisico fornito completo di CPU, GPU, VPU e controller DDR. Tutto il software e l’hardware dai driver fino alle celle RTL e VLSI sono dotati di licenza gratuita. Libre-SOC fornisce anche i driver necessari tra cui Kazan (un driver Vulkan 3D) e l’origine firmware ROM di avvio integrata, nonché un metodo di avvio a freddo zero-ROM per una maggiore affidabilità.
Il mercato previsto comprende clienti che desiderano accelerare lo spazio incorporato senza fare affidamento su ARM o driver proprietari di terze parti che sono stati conosciuti per rompere in passato.
La prima iterazione di Libre-SOC ha come obiettivo un single core a 180 nm. Le generazioni successive si rivolgono a core SMP con dimensioni di nodo inferiori, per l’uso tipico nei progetti SBC.

Intervista a Roberto Innocenti sul nostro progetto grazie a Charbax di ARMDevices


Alla fine di aprile, grazie a Charbax di Armdevices.net , c’è stata un’intervista a Roberto Innocenti, il primo ideatore dell’idea di costruire un laptop PowerPC e co-fondatore della PowerProgressCommunity. L’intervista riguardava il progetto laptop e altre attività svolte dall’associazione no profit. Di seguito puoi trovare gli argomenti toccati nell’intervista. Pensiamo che l’intervista sia interessante e contenga molti suggerimenti sull’approccio che stiamo seguendo, anche se l’inglese parlato di Roberto è talvolta difficile da seguire. Durante l’intervista una persona ha chiesto informazioni sulla distribuzione Manjaro per PowerPC e, dopo un po ‘di controllo, sembra che tale distribuzione non abbia un supporto PowerPC.

0.13 Auto-introduzione di Roberto Innocenti
0.45 Associazione senza fini di lucro della community Power Progress
1.34 Progetto di notebook PowerPC
3.15 Storia dell’architettura PowerPC
6.13 Fondazione OpenPOWER
7.11 Perché CPU NXP e non IBM
9.40 PowerPC su Linux
11.35 Distribuzioni Linux eseguibili su PowerPC
13:36 Futuro di PowerPC incorporato
15:21 Fatti interessanti sull’elaboratore di celle
18:27 Schemi e diagrammi del progetto del notebook PowerPC
19:31 Specifiche CPU NXP
20:13 GPU AMD Radeon MXM aggiornabile
21:02 Contributo di Power Progress Community e ACube Systems Srl
22:24 TDP, uso commerciale e funzionalità della CPU NXP
27:40 Tipi di archiviazione supportati
28:28 Altre informazioni sulla GPU AMD Radeon MXM
30:14 Vecchie prestazioni di PowerPC MacBook rispetto al kit di sviluppo per notebook PowerPC
31:41 Roberto Innocenti è meglio di Steve Jobs? ?
32:25 Persone dietro il progetto del notebook PowerPC
34:07 PowerPC rispetto a ARM
37:35 Altre informazioni su OpenPOWER Foundation
40:43 Dettagli della campagna di donazione
43:52 Telaio Slimbook Eclipse
46:50 Che dire del dispositivo piccolo desktop / NUC?
48:44 Prezzo stimato del notebook PowerPC
51:55 Produzione di componenti
52:50 Situazione COVID-19
56:23 Giovani coinvolti nel progetto del notebook PowerPC
57:11 Diversità di progettazione, produzione e distribuzione
hardware 1:04:50 Trasparenza di NXP processore
1:06:13 Altre informazioni sulla produzione di componenti e dipendenza dalla Cina
1:09:21 Ubuntu e Debian su PowerPC
1:11:03 Manjaro e altre distribuzioni Linux su PowerPC
1:12:30 Fase corrente della campagna di donazione
1:14: 00 Potenziale successore della CPU NXP

Attività educative

In questi tempi complicati a causa delle molte restrizioni imposte dalle scuole di coronavirus sono chiuse, almeno in Italia. Di conseguenza, gli studenti fanno molto affidamento sulle periferiche digitali per tenere il passo con le lezioni e quando cercano di mantenere una vita sociale con i loro amici. Non tutte le famiglie possono permettersi un PC o un tablet per ogni bambino, e talvolta gli studenti sono costretti a studiare lunghi documenti sui loro telefoni cellulari, quando ne hanno uno. Stiamo contribuendo ad aiutare il sistema di istruzione online gestito dalle scuole fornendo notebook riciclati e abbiamo chiamato questo progetto ” Relive with Scratch ” (“Rivivo con Scratch” in italiano).

A scuola con il nostro progetto “Relive With Scratch”

I notebook rigenerati sono quelli che abbiamo raccolto nel 2019 e nel 2020 (tutti basati su cpus x86 più o meno vecchi) e inizialmente pensati per i corsi di codifica che utilizzano il software Scratch e per l’apprendimento della matematica con Gcompris . Per adattarsi meglio alle attività degli studenti, abbiamo optato per la fornitura di un sistema Linux dotato di ChromiumOS che ha impronte di piccole dimensioni che è adatto per i nostri vecchi notebook rigenerati e inoltre funziona bene con Google Gsuite che è molto usato nelle aule, specialmente nelle aule scuole primarie, che è l’obiettivo principale del nostro progetto.

Prolungamento scadenza campagna donazioni per il PCB e novità scheda madre

Siamo vicini al 50% dell’obiettivo della campagna Donazione PCB e ringraziamo ciascuno di voi che avete permesso di raggiungere ciò che molti pensavano fosse impossibile, “la chiave di ciò che fate è nel cuore di ciò in cui credete” (cit. Mario Luis Rodriguez Cobos) Come chiunque altro, la maggior parte dei volontari, collaboratori e donatori coinvolti nel nostro progetto, tutti abbiamo avuto un impatto molto negativo dal covid-19 che porta a un forte rallentamento del tasso di donazione.

Immagine di Gerd Altmann di Pixabay

D’altra parte, molte persone stanno approfittando dell’opportunità dell’ essere bloccati nelle loro case per trascorrere più tempo con le loro famiglie, con i loro hobby e sviluppare le loro aspirazioni . Per molti, significava dedicare più tempo a pensare, sviluppare e utilizzare il software Open Source, grazie alla libertà di eseguire, copiare, distribuire, studiare, personalizzare e migliorare il proprio software. Per altri, significava avere più tempo per lo sviluppo di hardware open source, progettazione degli aspetti meccanici open source e altre importanti attività sociali, culturali, scientifiche e, infine, restituirli gratuitamente alla comunità Tuttavia, l’impatto finanziario della situazione ha comportato avere meno liquidità a disposizione, altre sono le priorità attuali della nostra vita. Dopo alcune discussioni interne al nostro gruppo, abbiamo deciso di posticipare la scadenza della campagna di donazione al 30 giugno2020 , sperando che saremo presto in pista, e nel frattempo cercheremo di fare del nostro meglio per portare avanti il ​​progetto.

Prossimo round del diagramma a blocchi e degli schemi elettrici aggiornati

Da gennaio, abbiamo trasferito a ACube Systems 8500 euro (circa 9200 USD), quindi il design è in corso da un po ‘di tempo.

Recentemente abbiamo ricevuto dagli ingegneri una nuova revisione degli schemi elettrici che tiene conto dei recenti sviluppi ed è attualmente in fase di valutazione prima della sua pubblicazione, molto probabilmente tra circa una settimana.

Tra una serie di revisioni minori, abbiamo aggiornato lo switch PCIe Pericom dal precedente modello PI7C9X2G608GP al più potente PI7C9X2G612GP che offre 12 lane anziché 8 lane. Questo switch collega la scheda madre alla scheda I / o di espansione Eclipse tramite una PCIe e consente di pilotare la porta Ethernet basata sul chip Realtek RTL8111F , il lettore di schede SD basato su Realtek RTS571x e di collegare due porte USB3. 

La nuova revisione degli schemi porta anche un hub USB 2.0 aggiuntivo gestito da MicroChip USB2514 che verrà collegato a una delle porte USB 2.0 T2080. A questo hub USB, collegheremo la matrice tastiera SK5126 e con un lettore di schede SD controllato da Realtek RTS571x della scheda I / O di espansione Eclipse e con M2 WLAN e M2 LTE.

Il microchip Ethernet Transceive KSZ9031 è ancora presente dalla revisione precedente ed è collegato tramite la porta RGMII0 del T2080 usando un’intestazione a 8 pin.

Una porta MicroSD sarà collegata direttamente all’interfaccia del controller eSDHC T2080.

Di seguito il nuovo diagramma a blocchi aggiornato.

Schema a blocchi di aprile 2020 della scheda madre del notebook PowerPC Open Hardware

Nel complesso, le suddette modifiche consentono di ridurre il numero di componenti nella scheda madre, ridurranno i costi di produzione ed i tempi di debug.

Unreal Engine PowerPC64 Progressi per la compilazione

Di recente, nuovi collaboratori hanno aderito alle attività in corso e stanno aiutando il progetto laptop e altre attività collaterali nella nostra associazione. Ad esempio, grazie a queste recenti collaborazioni abbiamo progredito nella compilazione di Unreal Engine su PowerPC 64 Big Endian, un ottimo software su cui stiamo lavorando per farlo funzionare sul nostro notebook.

Pezzo di schermata con download e build di clang

Il primo passo è creare una toolchain clang necessario allo script del builder Engine. Solo perché una toolchain PowerPC non è disponibile dal repository Epic, dobbiamo costruircela da soli.

Lo script principale che fa tutto il lavoro è build_linux_toolchain.sh situato nel percorso Engine / Build / BatchFiles / Linux / Toolchain / DockerOnWindows / build_linux_toolchain.

Basato sul ramo ppc64le, questo script scarica e costruisce gcc 9.2.0 tramite crosstool-ng e poi fa lo stesso per clang. La nostra versione di riferimento è 8.0.1 dal repository git ufficiale https://github.com/llvm/llvm-project.git.

Abbiamo qualche problema durante la copia finale della toolchain, quando le librerie gcc e clang vengono spostate su un percorso comune (sysroot). Dopo questa azione, i binari all’interno di sysroot ottengono un errore di segmentazione.

Puoi trovare la nostra filiale fork e ppc64 qui https://github.com/robyinno/UnrealEngine/tree/4.23-ppc64 (per accedervi devi accettare Epic Games EULA ). Abbiamo creato un wiki correlato UnrealEnginePPC64 Wiki 

Se ti piace collaborare puoi contattarci .


Infine, incoraggiamo chiunque di voi a donare alla campagna per mantenere attivo il progetto e pubblicizzare la campagna su tutti i social media. 

Aggiornamenti della progettazione PCB e lista componenti aggiornata

Come affermato in un precedente articolo, abbiamo già firmato il contratto con ACube e sono iniziati i lavori di progettazione del PCB. Questo post è un primo rapporto sui lavori in corso in relazione alla progettazione del PCB.
In questi giorni, il progettista sta analizzando lo switch Pericom con il supporto diretto del personale Pericom.

Pericom PI7C9X2G608GP è uno switch PCIE Gen 2 che fornisce una porta upstream che supporta x4 o x1 e 4 o 5 porte downstream che supportano il funzionamento x1. Questo chip ha una dissipazione di potenza di 1,2 W.
Nel nostro mobo il PI7C9X2G608GP è essenziale in quanto consente di collegare un controller 4x PCIe 2.0 della CPU NXP T2080 con quattro chip / schede PCIe 1x: scheda M.2 3G / LTE, scheda WiFi M.2, 1x controller Renesas USB3 e 1x Chipset audio C-Media.

La CPU NXP T2080 ha quattro controller PCI Express (due dei quali supportano PCIe 2.0 con larghezza corsia massima off x8 e gli altri due supportano PCIe 3.0 con larghezza corsia massima x4).

Il processore NXP T2080 consente il partizionamento delle risorse e ha una Datapath Acceleration Architecture (DPAA) con molte funzionalità, alcune delle quali elencate di seguito:

  • SEC 5.2 elaborazione completa del protocollo per i protocolli di sicurezza 
  • DEC 1.0 Motore di decompressione e compressione
  • PME 2.1 Pattern Matching Engine

Diapositive con ulteriori informazioni sul processore NXP T2080

Aperto a più OS

La selezione dei nostri componenti mobo è stata eseguita pensando a supportare un gran numero di sistemi operativi software libero e persino sistemi operativi simili ad Amiga .

ACube Systems è in stretto contatto con la comunità Amiga per quanto riguarda il supporto di sistemi operativi simili ad Amiga. Inoltre, ACube sta lavorando al driver audio per il nostro chip audio C-Media per supportare sistemi operativi simili ad amiga .

Elenco componenti e Pin Out

Di seguito, puoi vedere un elenco dei componenti aggiornato dei nostri schemi elettrici della scheda madre, che è una versione migliorata dell’elenco dei componenti più vecchi .
Nella versione 0.2 dei nostri schemi elettrici, la piedinatura del notebook Slimbook Eclipse è stata integrata come mostrato nella galleria.

Componenti nella nostra versione Schematics 0.2

  • CPU: NXP T2080: Datasheet ( login needed )
  • Sata3 Controller: Marvell  88SE9235
  • USB3 Controller: Renesas μPD720201 Datasheet  (login required from 2020) 
  • PCIE Pericom Switch: Diodes Pericom PI7C9X2G608GP (6-port, 8-lane, PCIe2 Packet Switch with GreenPacket Technology) – Schematics Page 24
  • Audio Chip: C- Media CM8828 and CM9882A – Schematics Page 31
  • CPLD WRAPPER AND IO EXPANDER – Schematics Page 14
  • HDMI Transmitter: ON Semiconductor CM2020-01TR datasheet
  • Power Convertor: LTM8064EY#PBF datasheet
  • Smart Battery Charger Controller: LTC 4100 datasheet
  • Gigabit Ethernet Transceiver with RGMII Support: Microchip KSZ9031RNX datasheet
  • MXM3.0 Compatible Connector: JAE MM70-314-310B1-2-R300  datasheet

Altri:

  • Clock Generator: IDT 9FGV0641 datasheet – Schematic page 34
  • Frequency Synthesizer : DT9FGV0641 datasheet
  • 100V UV/OV and Reverse Protection Controller with Bidirectional Circuit Breaker: LTC4368 datasheet – Schematic page 40

Diagramma a blocchi del notebook PowerPC OSHW – dicembre 2019

Progressi nella progettazione del PCB e nel software

Aggiornamenti sugli schemi vengono trasposti al design del PCB

A febbraio il progettista ha analizzato lo switch di pacchetto PCIe PI7C9X2G608GP Pericom con il supporto diretto del personale Pericom. Ora, lo switch di pacchetto PCIe Pericom è completamente testato e tutte le impostazioni necessarie sono state completate, quindi il
progettista ha completato l’inclusione di tutte le informazioni richieste nella versione aggiornata degli schemi e sta iniziando a svelare il PCB.
Il progettista ha aggiornato le connessioni SerDes seguendo i nostri suggerimenti, tenendo conto delle note che abbiamo fornito, quindi sarà presto prevista una nuova versione degli schemi.

Arctic-Fox 27.10.1 PPC64 nel nostro Repo

Il principale collaboratore di Arctic-Fox – Riccardo Mottola –membro della nostra associazione Power Progress Community – ha rilasciato la nuova versione 27.10.1 + b0 che abbiamo compilato e impacchettato nel nostro repository Debian PPC64. Riccardo afferma: “Session Store, codice notevolmente migliorato rispetto alle versioni precedenti, miglioramenti delle prestazioni sia nel motore html che in un nuovo sistema di generazione importato da Firefox. Questa versione è sicuramente un grande miglioramento rispetto al 27.9.19 all’inizio ”

Il repository è passato al nostro gruppo GitLab della community Power Progress.

Abbiamo creato un gruppo Gitlab chiamato Power Progress Community e abbiamo spostato tutti i nostri repository gitlab su https://gitlab.com/power-progress-community. Ciò che è importante sapere è che tutti gli URL sono stati modificati e ogni repository clonato deve essere modificato nuovamente. Se hai clonato i nostri repository, dovresti aggiornare git remote origin.

Lavorando su Unreal Engine per PowerPC64 Big Endian

Stiamo lavorando su un porto di UnrealEngine (UE) per PowerPC 64 Big Endian. Abbiamo iniziato con il fork della versione di PowerPC64 Little Endian (PPC64le) e attualmente stiamo provando a compilare i sorgenti. La porta originale PPC64le per UE 4.23 è stata sviluppata da Elvis Dowson e Raptor Engineering e può essere trovata su https://github.com/edowson/UnrealEngine/tree/4.23-ppc64le. L’accesso alle fonti UE4 richiede l’accettazione dell’EULA di Epic Games come descritto in https://www.unrealengine.com/en-US/ue4-on-github.

Abbiamo modificato gli script originali per la compilazione per Big Endian PPC64 ma finora, dobbiamo ancora (correggere) risolvere più errori prima di poter generare un binario funzionante. Puoi trovare la nostra filiale fork e ppc64 qui https://github.com/robyinno/UnrealEngine/tree/4.23-ppc64 (per accedervi devi accettare Epic Games EULA ). Stiamo costruendo il sorgente utilizzando sia una macchina virtuale Power9 fornita da Open OSU e OpenPower Foundation, sia sul nostro kit di sviluppo NXP T2080-RDB usando instabile SID Debian PPC64. Se volete aiutarci a correggere gli errori di compilazione, potete iniziare dal nostro Wiki UnrealEnginePPC64 , vi preghiamo di contattarci .

La nostra cultura Open Hardware in giro per le città – video

Video della presentazione a Vicenza Linux User Group – Vicenza – Italia – 26 novembre 2019

Presentato da Roberto Innocenti della Power Progress Community ed Enrico Vidale di ACube Systems.

26 novembre 2019 – Foto di una parte dei partecipanti a ViLug ai nostri discorsi

È la prima volta che Power Progress Community e Acube Systems presentavano insieme il progetto. Questa presentazione è molto completa.

Ringraziamo molto LugVi per l’organizzazione perfetta e l’eccellente lavoro di editing video svolto con Olive in Flathub e la buona partecipazione di persone molto attive ed esperte nel software libero e competenti nell’hardware, che provenivano da tutta l’area (Veneto). È stato molto emozionante ed è stato un piacere rispondere a tutte le domande!

Video della nostra presentazione all’SFscon di Bolzano

Il video della nostra presentazione si è tenuto il 15 novembre alla conferenza sul software libero sfscons.it a Bolzano, in Alto Adige – Italia – dove abbiamo parlato di “L’effetto farfalla di una scheda madre per notebook hardware aperto”.

Continue reading

Presentazioni Europee – autunno 2019

25th October Valencia – Spain

Guillermo mentre aggiorna il gruppo riguardo le ultime novità del progetto il 25 ottobre 2019 al GNU/Linux Valencia Group

Per la seconda volta abbiamo tenuto un discorso al gruppo GNU / Linux Valencia, un gruppo Linux locale, situato nella città di Valencia, in Spagna, che sta facendo un ottimo lavoro promuovendo Linux e l’open source in generale. Guillermo ha illustrato brevemente il progetto dalla sua nascita al presente, gli obiettivi, le specifiche tecniche, gli altri progetti correlati dell’associazione Power Progress Community, risposto alle domande e così via.

In particolare, il gruppo è stato aggiornato su tutto ciò che è accaduto nel progetto dall’ultima volta che li abbiamo visitati. Uno dei punti chiave è stata la collaborazione con Slimbook; collaborazione nata proprio in occasione dell’incontro con il gruppo l’anno scorso, in quanto questa società ha sede nella stessa città dove si svolge l’evento (Valencia) e il suo CEO è uno dei fondatori di questo gruppo valenziano.
L’azienda fornirà il case del laptop e sta supportando il nostro team fornendo tutte le specifiche di cui abbiamo bisogno.

Puoi trovare un articolo su questo incontro nella pagina del gruppo GNU / Linux Valencia (in spagnolo):

Linux Day Milano – Italia 26 ottobre 2019

Quest’anno come espositori abbiamo presentato il nostro case in legno fai-da-te, con il devkit T2080rdb a titolo dimostrativo, la nostra nuova maglietta Power Progress Community, i nostri poster e il poster “Rivivo con Scratch”: per promuovere la raccolta di notebook da ricondizionare ed incentivarne il riutilizzo nelle scuole.

Le persone si sono dimostrate piuttosto incuriosite e molto interessate ad usare il nostro desktop PowerPC 64, basato sulla stessa CPU NXP T0280 della nostra futura scheda madre per notebook.

Molti giovani hanno raggiunto il nostro tavolo e parlato con noi.

Continue reading

Slimbook fornirà il telaio del notebook

Uno dei punti principali quando si progetta un laptop è la relazione tra la scheda madre e il contenitore. Non è una buona idea progettare la scheda madre se non si dispone del telaio. Allo stesso tempo, l’involucro deve tenere conto di come sarà la scheda madre.

Ora siamo lieti di annunciare che Slimbook fornirà l’alloggiamento di cui abbiamo bisogno per il nostro notebook PowerPC Open Hardware. ACube e Slimbook stanno collaborando dall’inizio di quest’anno, scambiando informazioni su disposizione dei componenti e piedinature, dissipazione termica e così via.

ACube è una società ben nota con esperienza nella creazione di computer PowerPC tra cui schede madri Sam460ex e Sam460cr o il sistema desktop AmigaOne 500.

Slimbook sta riscuotendo un grande successo vendendo i propri laptop Linux (come il ProX) e mini PC in tutto il mondo.

Grazie a questa collaborazione abbiamo quasi tutto ciò di cui abbiamo bisogno per raggiungere il nostro obiettivo in termini di tecnologia.

Schemi elettrici versione finale

Vogliamo aggiornarvi che i primi giorni di ottobre pubblicheremo nel nostro repository il pdf contenente la versione finale degli schemi. Successivamente, nel mese di ottobre, sarà disponibile anche la fonte Orca, realizzata su misura per il telaio Slimbook. Ciò significa che il design del PCB si adatterà all’interno del telaio Slimbook.

Nel caso in cui tu sia in grado di convertire i sorgenti Orca in Kicad, sei il benvenuto. In caso di problemi, contattaci e saremo lieti di fornirti un aiuto.

Nuove applicazioni ppc64 nel nostro repository

Infine, abbiamo patchato le seguenti applicazioni per ppc64 (Big Endian): arcticfox, palemoon, mame, fs-uae, libx265, qemu, midori. Funzionano con PowerMac / ImacG5 (processore Power4) ma anche con processori PPc64 Big Endian più recenti come NXP T2xxx e T4xxx.

Stiamo anche lavorando su molte altre applicazioni complesse come Blender che richiedono la creazione di gruppi dedicati per la distribuzione dello sforzo necessario.

Stiamo eseguendo test, segnalando bug e suggerendo soluzioni alternative per completare l’installazione di Debian 10.0 usando gli ISO rilasciati dai manutentori delle porte Debian per ppc64be.

Se vuoi unirti al gruppo di lavoro del software e aiutare queste attività del software non esitare a contattarci.

C-Media supporta il nostro progetto Open Source PowerPC

Annunciamo la nostra collaborazione con C-Media. C-Media è un fornitore leader globale di soluzioni audio sia hardware che software.

Sono presenti delle donne che suonano dei tamburi
https://www.flickr.com/photos/zenmama/13930451071/

In questo post vogliamo presentare uno dei nostri ultimi risultati: la collaborazione con C-Media Electronics, Inc.

Antefatto

Nel corso dell’anno abbiamo cercato un chip audio da inserire nella nostra scheda madre. Dopo varie ricerche abbiamo trovato che il controller audio HD CM8828 e la famiglia di codec CM9882A fosse un buon candidato.

Così, dopo aver compreso le finalità del progetto, l’azienda ha deciso di supportarci. Inoltre ha inviato la scheda di valutazione ad Acube.

Forse ancora più rilevante è il fatto che C-Media fornirà i chip necessari per la produzione del nostro notebook.
Sanno che i loro chip saranno utilizzati nella nostra scheda madre Hardware Open Source e ci forniranno le informazioni necessarie per scrivere i driver come probabilmente sarà necessario fare.

Inoltre, abbiamo ordinato tre schede audio PCI basate su CM8828/CM9882A da testare con i nostri Devkit T2080 e per gli sviluppi di Acube.

Conclusioni

Tutti questi piccoli passi sono molto interessanti per il nostro progetto poiché il chip audio ha delle specifiche di fascia alta. Ma ancora più importante è che abbiamo un canale di comunicazione diretto e buoni rapporti con il produttore.

Ringraziamo C-Media di supportare il nostro progetto e credere nell’hardware Open Source.

Link per scaricare la scheda tecnica di C-Media CM8828.

Diagramma a blocchi notebook ppc. Rettangoli a colori azzurro e arancione.
Diagramma a blocchi del notebook PowerPC OSWH – luglio 2019

Marzo 2019 Aggiornamenti schemi elettrici

Nel nostro ultimo post abbiamo dichiarato “speriamo di pubblicare il progetto schematico iniziale prima della fine di febbraio 2019”. Sfortunatamente sono sorti una serie di problemi che cercheremo di spiegare in questo aggiornamento di stato.

powerpc schematics updates
https://www.flickr.com/photos/sangudo/

Come forse probabilmente sapete, alla fine della prima campagna di donazione abbiamo ricevuto , dal progettista, quattro rilasci incrementali degli schemi elettrici, l’ultimo in data 11 gennaio 2019. Abbiamo iniziato un’attività di revisione ad ogni release prima della loro pubblicazione e ogni volta abbiamo restituito al progettista le delle note di revisione, abbiamo valutato che alcune decisioni di progettazione dovevano essere migliorate. Queste revisioni hardware sono piuttosto complicate, e ci sarebbe bisogno di altri volontari, possibilmente ingegneri hardware in grado di affrontare adeguatamente il compito. Si prega, di contattarci o compilare il sondaggio collaborazione se si potete contribuire.

Allo stesso tempo, stiamo continuamente valutando varie opzioni di chassis dei notebook, sforzandoci di trovare uno chassis adatto alla nostra scheda madre, che è corredata da una scheda video MXM. L’obiettivo era quello di individuare uno chassis vuoto che possa essere acquistato senza scheda madre e con un ciclo di vita di almeno due o tre anni, che è il lasso di tempo previsto che fabbisogna il nostro progetto del portatile.

Il progettista hardware, che è stato pagato grazie ai donatori, è fermo nel completare la progettazone in attesa dello chassis finale, in quanto per finire il progetto ha bisogno della piedinature di tutte le periferiche.

Queste sono le ragioni per le quali lo sviluppo degli schemi elettrici è congelato dall’11 gennaio 2019. Di conseguenza, anche i nostri collaboratori che si sono offerti volontari per convalidare gli schemi hardware sono bloccati, così come il produttore da noi scelto: ACube Systems.

L’identificazione di uno chassis adatto sta prendendo una quantità inattesa di tempo, ed è terribilmente in ritardo la seconda campagna finalizzata alla progettazione di PCB. L’anno scorso abbiamo avuto un incontro, sia tra i soci di Power Progress Community, che è il nucleo che sta coordinando il progetto, e siamo stati tutti d’accordo per iniziare la seconda campagna di donazioni solo dopo la pubblicazione del schemi derivante dalla prima campagna. Tuttavia, la quantità di ritardo accumulato fa sorgere dei dubbi tra i partecipanti su come risolvere l’attuale impasse, e abbiamo deciso di chiedere ai donatori di dare il proprio parere se patire ora con la seconda campagna ( questionario) o continuare ad attendere la pubblicazione del risultato della prima campagna. Se siete disposti a sostenere attivamente il progetto , sentitevi liberi di esprimere la vostra opinione sulla questione.

Il nostro team di hardware volontari e ACube Systems stanno ancora esaminando la prossima tornata di documentazione per la selezione di alcuni componenti chiave che dipendono pesantemente dallo chassis selezionato.

Finora abbiamo individuato alcuni chassis potenzialmente idonei. Tuttavia, alcuni di essi sono progettati per ospitare una scheda separata per la gestione delle batterie, una tavola che non esiste nel nostro disegno, e alcuni chassis devono avere uno spazio dedicato per una scheda ethernet separata, gli altri ancora non hanno un design termico compatibile con il calore generato da una scheda video MXM. Il problema qui è che il progettista hardware ingaggiato ha affermato molto chiaramente che non è disposto a fare un lavoro extra per adattare le caratteristiche del progetto della schema madre, inizialmente concordato, per adattarlo ad uno chassis che richiede un layout interno molto diverso. In altre parole, suddivisione le funzioni in schede separate è fuori questione.

A questo punto la domanda chiave è: quanto tempo è necessario per identificare il corretto chassis?

Purtroppo, date le nostre risorse di spesa molto limitata e l’esperienza che abbiamo avuto finora, non siamo in grado a questo punto di fare qualsiasi speculazione. Siamo fermamente convinti che sarebbe meglio fare una scelta saggia, che richiede più tempo, piuttosto che una soluzione affrettata ora, perché qualsiasi decisione sbagliata rischierebbe di compromettere la fattibilità dell’intero progetto.

Noi non siamo una azienda privata finalizzata a realizzare un profitto da questo progetto al fine di sopravvivere, di fatto non vendiamo nulla. Siamo un gruppo di appassionati di hardware più o meno strutturati in un’associazione senza fini di lucro. Stiamo facendo del nostro meglio per affrontare forti limitazioni per raggiungere quello che sapevamo fin dall’inizio sarebbe stato un obiettivo molto difficile e complesso.

Prendendo tutto questo in considerazione, riteniamo che la pubblicazione ora, ad un pubblico più vasto, di schemi elettrici molto incompleti, potrebbe avere un impatto troppo negativo per il nostro progetto e le aspettative dei donatori. D’altra parte, siamo consapevoli che stiamo ritardando da troppo tempo il risultato promesso della prima campagna, e questo fatto potrebbe anche avere un grande impatto per la nostra credibilità.

Stiamo avanzando molto lentamente, questo è sicuro. Voi conoscete le nostre condizioni e le azioni estremamente limitate che possiamo fare, soprattutto a causa di vincoli finanziari estremamente stretti.

Dopo tutto ciò che è stato detto in questo aggiornamento della situazione attuale , abbiamo consegnato ai donatori la versione corrente degli schemi, sottolineando il fatto che devono essere considerati solo una bozza, non ancora pronta per essere condivisi con un pubblico più ampio.

Alla fine, crediamo ancora fortemente nel progetto, ci troviamo di fronte un problema contingente (chassis) che presto o tardi dovrà essere risolto. Se ci potete aiutare siete più che benvenuti.

Rimanete sintonizzati.

Progetto degli schemi elettrici: Febbraio 2019

Gli schemi elettrici sono ancora in fase revisione da parte dei nostri volontari che si occupano dell’hardware e da parte della stessa Acube. Speriamo di pubblicare la prima versione di schema entro la fine di febbraio nel nostro repository gitlab. Trattandosi di work in progress pubblicheremo solo il pdf. Pubblicheremo il file OrCad quando lo schema elettrico sarà completato. Contemporaneamente cominceremo la campagna di donazioni per il disegno del PCB.

Pensiamo di iniziare la raccolta fondi prima della fine di febbraio 2019.

È possibile trovare maggiori informazioni sui componenti nello schema elettrico pubblicato nel precedente post

SFSCon Bolzano: Novembre 2019

Il 16 novembre 2018 alla SFSCon (Free Software Conference) di Bolzano abbiamo presentato il nostro progetto nella sala grande alla presenza di circa cento persone, benché fosse tardi ed eravamo i penultimi.

Abbiamo parlato dei passi fatti dal nostro progetto di Notebook basato su Open Hardware PowerPc GNU/Linux. Abbiamo mostrato una preview dello schema elettrico e dato informazioni sui prossimi passi. È stato un onore presentare il nostro progetto vicino a importanti speaker e appena prima di Simon Phipps, il Presidente della Open Source Initiative (OSI). Siamo molto grati a IDM Südtirol e al Linux User Group di Bolzano (organizzatori della Free Software Conference?) per l’opportunità che ci hanno dato. Potete trovare il programma della SFSCon a questo link.

SFScon18 – Free Software Conference 2018

Stand al Paris Open Source Summit (POSS) – Francia – Dicembre 2018

La Power Progress Community è stata rappresentata per la prima volta all’Open Source Summit che si è tenuto dal 5 al 6 dicembre 2018 nelle vicinanze della capitale francese.

L’annuale evento Open Source Summit è focalizzato sulla promozione di free e open source software nella regione di Parigi, riunendo sia le varie realtà associative che le aziende.

Per la nostra prima presenza abbiamo incontrato molti visitatori interessati alla nostra inziativa.

Siamo grati al team Parinux.org e Franciliens.net per averci permesso di partecipare a POOS – Open Source Summit.

POSS 2018 – Eduard that inform about our PowerPC Notebook project

Open Source Laptop – progetto dello chassis

Grazie ad alcuni collaboratori è stato impostato il progetto per un futuro chassis per laptop Open Source realizzato con FreeCad. Puoi trovare il progetto nel nostro repository.

Per maggiori informazioni puoi consultare il sito dedicato.

Se vuoi collaborare al progetto dell’Open Source Laptop chassis per favore contattaci.

Compilazione nel Minicloud

Vogliamo ringraziare l’Università di Campinas in Brasile per il supporto e l’eccellente servizio (che si chiama Minicloud) che stanno offrendo. Minicloud fornisce accesso libero a delle istanze POWER che possono essere usate per lo sviluppo, test e migrazione di applicazioni. Le macchine virtuali di Minicloud girano su OpenStack, che supporta il funzionamento di un grande numero di macchine virtuali su un singolo server Linux scalabile. Stiamo usando la loro infrastruttura per compilare la nostra distribuzione basata su Yocto. Al momento stiamo aggiornando tutto il progetto a Yocto 2.6 e questo lavoro viene eseguito in una Minicloud VM. Se hai un progetto che segue le regole di base spiegate in precedenza puoi chiedere un account qui a questo link: https://minicloud.parqtec.unicamp.br/minicloud/