Marzo 2019 Aggiornamenti schemi elettrici

Nel nostro ultimo post abbiamo dichiarato “speriamo di pubblicare il progetto schematico iniziale prima della fine di febbraio 2019”. Sfortunatamente sono sorti una serie di problemi che cercheremo di spiegare in questo aggiornamento di stato.

powerpc schematics updates
https://www.flickr.com/photos/sangudo/

Come forse probabilmente sapete, alla fine della prima campagna di donazione abbiamo ricevuto , dal progettista, quattro rilasci incrementali degli schemi elettrici, l’ultimo in data 11 gennaio 2019. Abbiamo iniziato un’attività di revisione ad ogni release prima della loro pubblicazione e ogni volta abbiamo restituito al progettista le delle note di revisione, abbiamo valutato che alcune decisioni di progettazione dovevano essere migliorate. Queste revisioni hardware sono piuttosto complicate, e ci sarebbe bisogno di altri volontari, possibilmente ingegneri hardware in grado di affrontare adeguatamente il compito. Si prega, di contattarci o compilare il sondaggio collaborazione se si potete contribuire.

Allo stesso tempo, stiamo continuamente valutando varie opzioni di chassis dei notebook, sforzandoci di trovare uno chassis adatto alla nostra scheda madre, che è corredata da una scheda video MXM. L’obiettivo era quello di individuare uno chassis vuoto che possa essere acquistato senza scheda madre e con un ciclo di vita di almeno due o tre anni, che è il lasso di tempo previsto che fabbisogna il nostro progetto del portatile.

Il progettista hardware, che è stato pagato grazie ai donatori, è fermo nel completare la progettazone in attesa dello chassis finale, in quanto per finire il progetto ha bisogno della piedinature di tutte le periferiche.

Queste sono le ragioni per le quali lo sviluppo degli schemi elettrici è congelato dall’11 gennaio 2019. Di conseguenza, anche i nostri collaboratori che si sono offerti volontari per convalidare gli schemi hardware sono bloccati, così come il produttore da noi scelto: ACube Systems.

L’identificazione di uno chassis adatto sta prendendo una quantità inattesa di tempo, ed è terribilmente in ritardo la seconda campagna finalizzata alla progettazione di PCB. L’anno scorso abbiamo avuto un incontro, sia tra i soci di Power Progress Community, che è il nucleo che sta coordinando il progetto, e siamo stati tutti d’accordo per iniziare la seconda campagna di donazioni solo dopo la pubblicazione del schemi derivante dalla prima campagna. Tuttavia, la quantità di ritardo accumulato fa sorgere dei dubbi tra i partecipanti su come risolvere l’attuale impasse, e abbiamo deciso di chiedere ai donatori di dare il proprio parere se patire ora con la seconda campagna ( questionario) o continuare ad attendere la pubblicazione del risultato della prima campagna. Se siete disposti a sostenere attivamente il progetto , sentitevi liberi di esprimere la vostra opinione sulla questione.

Il nostro team di hardware volontari e ACube Systems stanno ancora esaminando la prossima tornata di documentazione per la selezione di alcuni componenti chiave che dipendono pesantemente dallo chassis selezionato.

Finora abbiamo individuato alcuni chassis potenzialmente idonei. Tuttavia, alcuni di essi sono progettati per ospitare una scheda separata per la gestione delle batterie, una tavola che non esiste nel nostro disegno, e alcuni chassis devono avere uno spazio dedicato per una scheda ethernet separata, gli altri ancora non hanno un design termico compatibile con il calore generato da una scheda video MXM. Il problema qui è che il progettista hardware ingaggiato ha affermato molto chiaramente che non è disposto a fare un lavoro extra per adattare le caratteristiche del progetto della schema madre, inizialmente concordato, per adattarlo ad uno chassis che richiede un layout interno molto diverso. In altre parole, suddivisione le funzioni in schede separate è fuori questione.

A questo punto la domanda chiave è: quanto tempo è necessario per identificare il corretto chassis?

Purtroppo, date le nostre risorse di spesa molto limitata e l’esperienza che abbiamo avuto finora, non siamo in grado a questo punto di fare qualsiasi speculazione. Siamo fermamente convinti che sarebbe meglio fare una scelta saggia, che richiede più tempo, piuttosto che una soluzione affrettata ora, perché qualsiasi decisione sbagliata rischierebbe di compromettere la fattibilità dell’intero progetto.

Noi non siamo una azienda privata finalizzata a realizzare un profitto da questo progetto al fine di sopravvivere, di fatto non vendiamo nulla. Siamo un gruppo di appassionati di hardware più o meno strutturati in un’associazione senza fini di lucro. Stiamo facendo del nostro meglio per affrontare forti limitazioni per raggiungere quello che sapevamo fin dall’inizio sarebbe stato un obiettivo molto difficile e complesso.

Prendendo tutto questo in considerazione, riteniamo che la pubblicazione ora, ad un pubblico più vasto, di schemi elettrici molto incompleti, potrebbe avere un impatto troppo negativo per il nostro progetto e le aspettative dei donatori. D’altra parte, siamo consapevoli che stiamo ritardando da troppo tempo il risultato promesso della prima campagna, e questo fatto potrebbe anche avere un grande impatto per la nostra credibilità.

Stiamo avanzando molto lentamente, questo è sicuro. Voi conoscete le nostre condizioni e le azioni estremamente limitate che possiamo fare, soprattutto a causa di vincoli finanziari estremamente stretti.

Dopo tutto ciò che è stato detto in questo aggiornamento della situazione attuale , abbiamo consegnato ai donatori la versione corrente degli schemi, sottolineando il fatto che devono essere considerati solo una bozza, non ancora pronta per essere condivisi con un pubblico più ampio.

Alla fine, crediamo ancora fortemente nel progetto, ci troviamo di fronte un problema contingente (chassis) che presto o tardi dovrà essere risolto. Se ci potete aiutare siete più che benvenuti.

Rimanete sintonizzati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.